Fondi per l'emergenza immigrazione, Bruno Gallo: "Come sono stati spesi?"

Il consigliere comunale vuole conoscere l'utilizzo delle risorse e le eventuali destinazioni d'uso

Fondi per l'emergenza immigrazione, il consigliere comunale di Porto Empedocle di Fratelli d'Italia, Michelangelo Bruno Gallo chiede chiarimenti al Comune. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Avendo appurato l’arrivo nelle casse del Comune di Porto Empedocle della somma di 500mila euro, erogata dall'Assessorato regionale delle Autonomie Locali a titolo di ristoro economico per i negativi effetti socio-economici conseguenti alla pandemia di covid 19 e ai continui incontrollati sbarchi di migranti che hanno danneggiato inevitabilmente il settore turistico e l'immagine della città (su questo ultimo punto la posizione di Fratelli d'Italia è nota ovvero che l'unica soluzione utile per  fermare gli sbarchi è il blocco navale) - dice - ho presentato un'interrogazione con cui chiedo all'Amministrazione comunale come intende utilizzare tale somma, se su di essa vi siano o meno vincoli di finalità d'uso, se la predetta Amministrazione intende coinvolgere nella gestione delle somma il consiglio comunale e, soprattutto, se si voglia valutare la fattibilità della mia proposta, ovvero di destinare l'importo in questione, in tutto o in parte, alle attività commerciali e turistiche cittadine ed a tutte quelle categorie di lavoratori che hanno subito danni economici in questi ultimi problematici mesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento