Politica

Fondi per la biblioteca di Villaseta, Codacons: "Si rischia di perdere il finanziamento"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Agrigento rischia di perdere 97.812,69 € di contributo per un progetto sulla biblioteca comunale di Villaseta”, noi non ci stiamo, i responsabili si dimettano subito.

“Valorizzare il ruolo delle biblioteche comunali nel Mezzogiorno come luoghi di incontro, strumenti di coesione e di inclusione sociale, spazi di rigenerazione urbana.”

Con questo obiettivo, Fondazione CON IL SUD con il Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) hanno promosso per il biennio 2018-2019 un bando “Biblioteche e Comunità”.

Il Bando rivolto alle organizzazioni del Terzo settore puntava a sostenere progetti socio-culturali che coinvolgano le biblioteche nei comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2018-2019.

Per Agrigento, ha partecipato al bando l’associazione AICS che con il partenariato con la sua associata TTT  - “Tierra Techo Trabajo” classificandosi 4° su 11 posti utili e ricevendo il contributo di 97.812,69.

"Nello specifico verrebbero realizzati alcuni interventi di adeguamento e riorganizzazione degli spazi, procedendo contestualmente alla digitalizzazione della biblioteca per arricchirne il patrimonio librario e agevolare l’accesso da parte  degli utenti. L’ammodernamento sarebbe completato dalla creazione di una sala gaming utile a sfruttare le potenzialità educative dei videogiochi, accrescendo al tempo stesso l’attrattività e la capacità di aggregazione della biblioteca".

Sarebbero previste attività di doposcuola per i bambini di un istituto comprensivo limitrofo alla biblioteca, di uno sportello di consulenza per l’autoimprenditorialità e l’imprenditoria giovanile e la realizzazione di numerosi e laboratori educativi (gaming, illustrazione, fumetto, fotografia, videomaking, legalità e guida sicura con Ussm e Uepe) e di scambio culturale con le comunità straniere frequentanti il Cpia.

All’interno del laboratorio dovrebbe inoltre essere lanciata una call rivolta ai giovani artisti del quartiere per l'allestimento di 3 postazioni artistico-artigianali di booksharing, con cui accrescere i presidi culturali presenti sul territorio. Tutte le attività verrebbero realizzate di concerto con la comunità e consentirebbero di censire 150 nuovi utenti, prevedendo almeno 1920 ore di apertura annue supplementari della biblioteca. Eppure Agrigento rischia di perdere tutto questo(i soldi sono già stati bonificati da tempo sul conto della associazione), PERCHÉ?

Oggi abbiamo inviato una Pec con richiesta di accesso agli atti, se il nostro ufficio legale dovesse riscontrare “dolo” da chiunque esso sia stato a osteggiare il progetto, denunceremo tutto alle autorità giudiziarie, siamo stanchi, AGRIGENTO DEVE CAMBIARE, MA DEVE CAMBIARE SUL SERIO E SUBITO……………

https://www.fondazioneconilsud.it/bando/bando-biblioteche-e-comunita/

PERCHÉ AGRIGENTO DEVE PERDERE TUTTO QUESTO? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi per la biblioteca di Villaseta, Codacons: "Si rischia di perdere il finanziamento"

AgrigentoNotizie è in caricamento