menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Favara:  Rosario Manganella  chiarisce la sua posizione

Favara: Rosario Manganella chiarisce la sua posizione

Favara: Rosario Manganella chiarisce la sua posizione

Il sindaco risponde alle critiche mossegli in questi giorni facendo degli opportuni chiarimenti

Il sindaco di Favara, Rosario Manganella risponde alle critiche di questi ultimi giorni facendo degli opportuni chiarimenti riguardo le sue esternazioni considerate “pesanti”. “Non avrei mai immaginato che le mie parole pronunciate durante la conferenza promossa dal movimento Favara Futura - dichiara il sindaco - avrebbero provocato la dura reazione a catena di alcuni consiglieri che, con toni ingiuriosi, distorcendo artatamente il significato reale delle mie parole, hanno voluto rispondere al mio discorso che poneva al centro del dibattito una questione squisitamente politica e cioè il ruolo dei partiti nella pratica della gestione della cosa pubblica favarese”.

Successivamente, il sindaco risponde alla dichiarazione del presidente del Consiglio comunale. Secondo il sindaco, Leonardo Pitruzzella ha fatto bene a ristabilire un confronto moderato nei toni e corretto nella dialettica politica, precisando, tuttavia, che il presidente della massima assisi locale “avrebbe fatto bene a rivolgere analoga esortazione ai suddetti consiglieri comunali, invitando anche loro ad utilizzare toni consoni alla serietà di un dibattito politico” afferma Manganella.
 
Infine Manganella prova a spiegare le sue dichiarazioni, nelle sue parole chiave: “Parola d’onore”, “turchi”, “ azzeramento”, “rapporti con i gruppi consiliari “senso delle istituzioni”. In sintesi, il primo cittadino favarese si dichiara travisato nelle sue dichiarazioni, interpretate in maniera distorta e tendenziosa.  

Il sindaco chiude la sua nota, facendo un passo indietro. “Per quanto mi riguarda - conclude Manganella - nell’interesse del bene comune sono pronto e disponibile ad ogni confronto democratico, ad una verifica politico-amministrativa per il rilancio dell’azione amministrativa che, malgrado gli sforzi dei singoli assessori e della giunta nel suo insieme, per una serie di concause che qui sarebbe lungo elencare e che vanno tutte rimosse al più breve, si è, tuttavia, appannata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento