rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Consiglio comunale / Favara

Aumentare il gettone di presenza? Rifondazione comunista dice "no"

Il segretario cittadino: "È stata già avviata la macchina burocratica necessaria a far rientrare l’ente in una condizione economica di normalità, ma il cammino è ancora lungo e in questo momento le casse comunali non potrebbero sostenere questa spesa che si vuol fare passare come quasi necessaria"

"No" all'ipotesi di innalzamento del gettone di presenza che verrà discussa in consiglio comunale lunedì 9. Lo dice, in maniera ferma, Rifondazione comunista Favara. Il partito ha sempre respinto l’idea di una politica svolta a tempo pieno a titolo gratuito, ma non possiamo non ritenere inopportuna, dato il momento, ogni ipotesi di “adeguamento” al rialzo del tetto delle somme percepite dai consiglieri comunali. 

"È stata già avviata la macchina burocratica necessaria a far rientrare l’ente in una condizione economica di normalità, ma il cammino è ancora lungo e in questo momento le casse comunali non potrebbero sostenere questa spesa che si vuol fare passare come quasi necessaria - ha scritto il segretario cittadino Francesco Giancani - . Vi è di più: innalzare il tetto dei gettoni di presenza appare una manovra politica incomprensibile agli occhi dei cittadini, in un momento in cui si continua a chiedere loro sacrifici. Per questo invitiamo tutti i favaresi a partecipare al consiglio comunale del prossimo 9 maggio per far sentire - conclude - la propria voce e ribadire un 'no' ad ogni aumento dei costi della politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentare il gettone di presenza? Rifondazione comunista dice "no"

AgrigentoNotizie è in caricamento