rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Regionali Sicilia 2017

Ap del ministro Alfano rischia di non entrare a sala d'Ercole, Schifani: "Sarà crisi esistenziale"

Secondo gli exit poll dell'istituto Piepoli-Noto, Alternativa popolare - che ha appoggiato il candidato alla presidenza Fabrizio Micari - viene dato fra il 2 e 5 per cento e lo sbarramento è del 5 per cento

Ap, il partito creato dal ministro degli Esteri Angelino Alfano, rischia di non entrare a sala d'Ercole. Alternativa popolare - Centristi per Micari viene dato - dagli exit poll dell'istituto Piepoli-Noto - fra il 2 e 5 per cento. I seggi all'Ars sono 70, 62 dei quali sono designati con metodo proporzionale su base provinciale. Le liste hanno una soglia di sbarramento del cinque per cento. Ed è proprio a causa dello "sbarramento" che il partito dell'agrigentino Angelino Alfano - che ha appoggiato il candidato alla presidenza della Regione Fabrizio Micari - rischia di non entrare all'Ars.

Secondo gli exit poll dell'istituto Piepoli-Noto, il movimento Cinque Stelle viene dato fra il 27 e il 31 per cento, la lista "Cento passi" di Fava fra il 7 e l'11 per cento, il Pdr-Sicilia Futura fra il 5 e l'8 per cento, il Pd fra l'8 e il 12 per cento, "Diventerà bellissima" fra il 3 e il 6 per cento, l'Udc fra il 5 e l'8 per cento e Forza Italia fra l'11 e il 15 per cento.  

"Fine politica di Angelino Alfano? Io non auguro la fine a nessuno, ma non c’è dubbio che dai dati, per Alfano non è una buona partenza - ha dichiarato Gianfranco Miccichè di Forza Italia a "Speciale Tg La 7" di Enrico Mentana - . Alfano si è svuotato da solo andando a sinistra, se fosse venuto da noi le cose cambiavano. Lui ha fatto una scelta diversa. E’ ovvio che tutti i suoi deputati regionali hanno preferito venire con noi, io non ho rubato niente a nessuno".

"Se il partito di Angelino Alfano non dovesse superare la soglia, innegabilmente entrerà in un momento di crisi esistenziale. Non abbiamo fatto 'caccia' di deputati, - ha detto, sempre a "Speciale Tg La7",  Renato Schifani di Forza Italia - . La nostra base elettorale è del Centrodestra, la politica è una scienza esatta e c'è sempre il momento di verifica. Angelino ha fatto la sua scelta, io ho detto 'no' un anno e mezzo fa, altri amici lo hanno detto di recente. Indubbiamente questa esperienza segnerà una battuta di verifica interna in Ap”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ap del ministro Alfano rischia di non entrare a sala d'Ercole, Schifani: "Sarà crisi esistenziale"

AgrigentoNotizie è in caricamento