menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rosario Crocetta al Dioscuri Bay Palace

Rosario Crocetta al Dioscuri Bay Palace

Elezioni regionali 2012, Crocetta ad Agrigento: "Così voglio 'pulire' la Sicilia"

Sulla spaccatura all'interno del centro-sinistra, ha spiegato di aver proposto le primarie, cercando di portare unità, ma il suo competitor "d'area" si sarebbe rifiutato. La coalizione a sostegno di Crocetta racchiude Pd, Udc, Api e Socialisti

Conferenza programmatica provinciale del Partito democratico ieri pomeriggio al Dioscuri bay palace di Agrigento, che ha ospitato l'incontro per quasi quattro ore, al quale ha partecipato il candidato alla Presidenza della Regione, Rosario Crocetta. Oltre a Stefano Fassina, responsabile nazionale economia e lavoro del Pd, era presente anche il segretario provinciale Emilio Messana e buona parte della deputazione del Partito democratico.

Dopo l'ultima recente intimidazione ricevuta, Crocetta si è mostrato sereno e sicuro: "E' una cosa ignobile ma non è una letterina a spaventarmi, ho la coscienza dello scontro che è stato avviato contro la mafia e quello che posso dire a questi signori è che quando sarò Presidente, se i siciliani lo vorranno, ci sarà una lotta dalla Regione siciliana che dal dopoguerra in poi non c'è mai stata, faremo pulizia".
 
Per Rosario Crocetta "la rivoluzione è cominciata portando avanti la 'rivoluzione della dignità', che significa liberarsi dalla mafia in Sicilia". E ci scherza su: "La mafia dovrebbe denunciarmi per mobbing, ho fatto arrestare 960 mafiosi in sei anni".
 
Sul testa a testa che lo vedrebbe alla pari con Musumeci, Crocetta afferma: "Il nemico non è una persona, ma il sistema di potere che ininterrottamente ha distrutto la Sicilia, quello che ha portato a far vincere gli ultimi due presidenti della Regione, quella che ci vuole proporre una formula stantìa, quella che è fallita a livello nazionale con Berlusconi. Abbiamo bisogno di cambiare pagina".
 
Sulla spaccatura all'interno del centro-sinistra, Crocetta ha spiegato di aver proposto le primarie, cercando di portare unità, ma il suo competitor "d'area" si sarebbe rifiutato. Il candidato della coalizione che racchiude Pd, Udc, Api e Socialisti parla poi dai fondi europei sprecati, alla realizzazione del fotovoltaico, che "se solo fosse realizzato dai Comuni creerebbe 24 mila posti di lavoro".
 
Sull'alleanza di Governo instaurata tra Lombardo ed il Pd, in questi anni all'Ars, Crocetta ha tenuto a precisare che "personalmente non l'ho mai sostenuta. Non si può continuare con una classe politica che naviga tra avvisi di garanzia e collusione - ha spiegato Crocetta - . Noi stiamo facendo pulizia, nelle nostre liste non ci sono indagati né per mafia né per corruzione, né per voto di scambio. Sono sicuro che i veri siciliani saranno con me in questa battaglia, perché uno che ha messo in gioco la vita per la Sicilia è uno che non tradisce".
 
(rgf)
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento