rotate-mobile
Elezioni

Elezioni amministrative, il dado è tratto: domenica si vota

Tutti i candidati a sindaco e al Consiglio comunale e tutte le indicazioni per il voto che riguarda 5 comuni della provincia

Elezioni amministrative, l'ultimo giro di boa è stato compiuto: mancano ormai solo 4 giorni al voto. Il prossimo 28 aprile, infatti, cinque comuni andranno alle urne per rinnovare sindaci e Consigli comunali. 

Il centro di maggiori dimensioni e con il maggior numero di candidati sindaco, (ben 4) è Racalmuto. Qui si confronteranno Salvatore Petrotto con la lista "Racalmuto riparte"; Cinzia Leone,  lista "SiAmo Racalmuto", Vincenzo Maniglia, "Lista per Racalmuto", Emilio Messana, lista "Racalmuto Libera e Onesta". 

Tre invece i candidati a Naro: Mariagrazia Brandara, sostenuta dalla lista "Mariagrazia Brandara, il sindaco per Naro", Vincenzo Giglio, sostenuto dalla lista "Insieme si può, Giglio sindaco" e Massimiliano Arena, sostenuto dalla lista "RivoluzioniAmo Naro". 

Andando poi agli altri centri, troviamo Alessandria della Rocca (due i candidati, una è Giovanna Bubello, sostenuta dalla lista "Per una nuova Alessandria, Giovanna Bubello sindaco", l'altro è Giuseppe Guastella, sostenuto dalla lista "Insieme per la rinascita, Giuseppe Guastella sindaco"), Caltabellotta (anche qui due candidati, Paolo Segreto, sostenuto dalla lista "Liberamente, Segreto sindaco" e Calogero Cattano, sostenuto dalla lista "Tradizione e Futuro") e Santa Elisabetta (sempre due i candidati sindaco: Domenico Gueli, sostenuto dalla lista "Per Santa Elisabetta Il Bene comune Mimmo Gueli sindaco"  e Gaetano Catalano, sostenuto da "Uniti per Santa Elisabetta. Progresso e democrazia Catalano sindaco").

Come e quando si vota

Si vota dalle ore 7 alle 23 e lo scrutinio inizierà nella stessa giornata, al termine delle operazioni di voto. Date le dimensioni dei Comuni chiamati al voto (tutti con popolazione inferiore a 15 mila abitanti) si vota con il sistema maggioritario a turno unico, quindi chi avrà raggiunto la maggioranza dei voti sarà eletto.

ella scheda è indicato, a fianco del contrassegno, il candidato alla carica di sindaco. L’elettore ha diritto di votare per un candidato alla carica di sindaco, segnando il relativo contrassegno. Può esprimere un voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale compreso nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, il dado è tratto: domenica si vota

AgrigentoNotizie è in caricamento