Domenica, 16 Maggio 2021
Elezioni Comunali 2015

Di Bella (M5s): «Ad Agrigento fermi ai parchimetri, oggi ci sono le app»

"In molti comuni italiani pagare il parcheggio dell'auto con uno smartphone è già un'abitudine molto diffusa tra gli automobilisti. Chi come noi del M5s usa la tecnologiacome punto di forza del rpogramam elettorale non può non assumersi l'impegno di portare anche ad Agrigento questa semplice ed importante opportunità", dice il grillino

Elio Di Bella (M5s)

"In molti comuni italiani pagare il parcheggio dell’auto con uno smartphone è già un’abitudine molto diffusa tra gli automobilisti. Ad Agrigento siamo ancora fermi ai soli parchimetri, alle schede da grattare e ai parcheggiatori abusivi".

Lo dice il candidato al Consiglio per il M5s Elio Di Bella, secondo il quale "un candidato di un movimento, come il Movimento Cinque Stelle,  che fa dell’uso della tecnologia al servizio della cittadinanza un punto di forza del proprio programma, non può non assumersi l’impegno di portare anche ad Agrigento questa semplice ed importante opportunità che supera le difficoltà che incontriamo quando i parchimetri della nostra città sono lontani o rotti, quando siamo senza spiccioli e quando ci  troviamo lontani dalla macchina e dobbiamo prolungare la sosta a pagamento per evitare la multa.  Esistono da tempo  piattaforme digitali con cui i Comuni si possono convenzionare per garantire il servizio agli automobilisti. I parchimetri non verrebbero naturalmente smantellati, si tratta solo di aggiungere un servizio in più, certamente più comodo".

Per gli automobilisti, come spiegato dal grillino, l’utilizzo è semplice: scaricata l’app scelta dal Comune (per iOS, Android e Windows), ci si registra, si fornisce un numero di carta di credito. Trovato il parcheggio, basta cercare il codice dell’area sui cartelli stradali, inserirlo sull’app insieme con la targa dell’auto e comunicare l’ora prevista di fine sosta, che potrà essere eventualmente prorogata, sempre attraverso l’app,  specie se ci si trova in zone lontane dall’area di sosta. Un  apposito adesivo da applicare sul parabrezza,  garantisce che il pagamento viene realizzato attraverso questa metodologia tecnologica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Bella (M5s): «Ad Agrigento fermi ai parchimetri, oggi ci sono le app»

AgrigentoNotizie è in caricamento