menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La grande coalizione prende le distanze dall'ammucchiata: oggi si decide il candidato a sindaco

Di Mauro (Mpa): "Se il Pdl ha dato un'indicazione di voto vuol dire che il candidato lo sapeva già". Condizione per sostenere Pennica: alleanza dei partiti che sono alla Provincia

Giornata decisiva per la coalizione del Terzo polo. Mpa, Fli, Pd, Api (e forse Grande sud) oggi decideranno chi sarà il candidato a sindaco per il Comune di Agrigento da sostenere alle elezioni amministrative.

Roberto Di Mauro, leader del Mpa agrigentino, fa il punto della situazione alla luce degli ultimi avvenimenti politici. "Abbiamo avuto un dialogo con l'avvocato Pennica - ci spiega il deputato regionale -. Ci siamo incontrati più di una volta. Ma la nostra vita politica ad Agrigento non dipende dal candidato Pennica. E' al contrario: è lui che deve adeguarsi e accettare le condizioni della politica se vuole stare con noi, quindi massima autonomia al sindaco, ma rispetto per le regole della politica. No ammucchiate, ma un progetto politico, un'alleanza ben definita. Chi è stato alleato di Zambuto di certo non può essere nostro alleato. Ma se Pennica ritiene che negli ultimi cinque anni si è amministrato bene, che si faccia l'alleanza con il sindaco uscente Marco Zambuto e con il Pdl, se ritiene invece - conclude - di essere alternativo che faccia l'alleanza con noi".

Sabato mattina Grande sud ha "ufficializzato" il sostegno al candidato Pennica. Nel primo pomeriggio arriva la nota di Fli: anche questo con Pennica. In serata il direttivo del Pdl all'unanimità decide di appoggiare sempre Pennica. "Cimino è stato tratto in inganno", affema Di Mauro. Luigi Gentile, segretario provinciale di Fli, rettifica la posizione del partito dopo meno di dodici ore. Idem Grande sud, tramite nota stampa del consigliere provinciale Orazio Guarraci. "Se il Pdl ha dato un'indicazione di voto, di scelta, vuol dire che il candidato lo sapeva già. Bisogna che qua qualcuno si chiarisca le idee", ha spiegato sempre Di Mauro, ribadendo che la coalizione è ben unita.

Stamattina nessun incontro con l'avvocato penalista, "perchè conosce già le nostre condizioni", ha detto Di Mauro. Vi sarà una riunione con i dirigenti dei partiti dell'alleaza per scegliere il sindaco, unitamente al progetto politico e amministrativo.

Il perimetro entro il quale la coalizione è disposta a sostenere Totò Pennica è un'alleanza dei partiti che sono al governo della Provincia, la stessa a sostegno del governo di Raffaele Lombardo alla Regione. Oggi si conoscerà il candidato, mentre si attende di conoscere la posizione di Pennica ed Epolis, attualmente in silenzio stampa.

(dbr)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento