rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Elezioni Comunali 2012

Amministrative 2012, Minacori rilancia Èpolis: "Pennica è l'uomo giusto"

La proposta del portavoce del movimento in una lettera aperta: portare avanti il progetto senza alleanze con Pennica candidato a sindaco. Il testo integrale

Lo scenario politico che giungerà alle vicine elezioni comunali di maggio si va delineando, unitamente alla posizione di Paolo Minacori, portavoce di Èpolis, che rompe il silenzio. Con una lettera aperta estende a tutti la sua proposta, iniziando dagli uomini e dalle donne del Movimento. Pennica incluso, anzi, in testa. "Vi chiedo di sostenere insieme a me la candidatura alla carica di sindaco della città di Agrigento dell’avvocato Salvatore Pennica, uomo giusto, quale espressione univoca e compatta del Movimento".

Paolo Minacori rilancia partendo da Pennica. Totò Pennica che oggi al quotidiano "La Sicilia" dichiara di essere "disposto a fare un passo indietro a vantaggio di Epolis", intendendo per "Èpolis" il nome di Paolo Minacori, negli ultimi tempi sottoposto a pressioni da parte della "grande coalizione". Il "passo indietro" di Pennica muta però nella prospettiva avanzata da Minacori: portare avanti il progetto del Comitato, senza alleanze.

Clicca per leggere la lettera integrale

- Qual è stata la proposta dell'alleanza Mpa, Fli, Pd, e Grande sud?
"La proposta era quella di entrare nella coalizione ma trasformando, in sostanza, il nostro Movimento in un micro partito e candidando a sindaco un uomo di Èpolis, con un’inevitabile perdita di identità e compromettendo il metodo originale che ha dato credibilità al Movimento stesso. È vero che ci è stata data l'opportunità di proporre il candidato sindaco espressione di Èpolis, ma le nostre remore da dilettanti della politica, non hanno reso possibile che si concretizzasse".

Il Comitato civico auspicavano sin dall'inizio un rapporto con i partiti, ma di natura diversa. "Non inclusi in una coalizione di partiti - spiega Minacori -, ma in un ragionamento con le forze politiche intorno al progetto Èpolis, in vista di un rinnovamento politico attraverso il governo della società civile".

"Non abbiamo suscitato - continua nella nostra intervista - l'interesse dei partiti in questo senso. C'è rispetto istituzionale nei loro confronti, ma il nostro progetto è un altro. Il modulo 'politica-società civile' per riconciliare il cittadino con la politica tradizionale, in questo momento in cui monta il sentimento dell'antipolitica, non è percepito ad Agrigento". Nella lettera, parlando di "metodo di discontinuità", scrive per l'appunto  che "l’omologazione a un sistema organizzato di natura partitica non è il nostro progetto e non lo sarà, il nostro obiettivo è quello di aggregare quante più realtà civiche, organizzate in liste o in singoli movimenti di supporto".

In questa prospettiva si chiude per Èpolis la ricerca di una strada da percorrere insieme ai partiti. Di contro se ne imbocca una da affrontare da soli " con tutti i cittadini liberi" e che vede attualmente come avversari Zambuto, Arnone e Grillo. "La candidatura dell’avvocato Grillo, eminente professionista - si legge nella lettera -, è stata proposta perché il profilo è compatibile con il leitmotiv degli ultimi tempi: il candidato deve appartenere alla società civile, deve essere più o meno affermato, non deve avere carichi pendenti con la Legge. Adesso i partiti si preoccuperanno di organizzare qualche lista civica e una squadra di assessori. La storia si ripete: candidature preconfezionate a tavolino. Che fine fanno gli interessi del cittadino, le visioni di sviluppo, la programmazione? Al macero".

Riparte così Èpolis con l'invito ufficiale di Paolo Minacori "a non indugiare oltre" e con Salvatore Pennica candidato a sindaco.

(dbr)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative 2012, Minacori rilancia Èpolis: "Pennica è l'uomo giusto"

AgrigentoNotizie è in caricamento