menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amministrative, San Leone, caffè con Carta e Zambuto

Arnone puntuale, ma va via prima dell'inizio dell'incontro risultato un po' deludente. Non ci sono microfoni, ne timer, solo le domande dei cittadini

Mattinata "sanleonnina" tra il profumo di caffè e le pagine dei giornali, risultata alla fine dei conti deludente. Al caffè con i candidati a sindaco di Agrigento, organizzato dal Comitato di San Leone, presenti solo Giuseppe Arnone, Marco Zambuto e Giampiero Carta. Arnone arriva puntuale, ma va via dopo un'ora per impegni personali, non arriva dunque a incontrare gli altri due candidati che si presentano in ritardo. Attesi Mariella Lo Bello e Totò Pennica, che alla fine danno forfait.

Non ci sono microfoni nè timer, solo tazzine di caffè e le domande dei promotori dell'iniziativa, degli imprenditori della zona, dei cittadini che si sono trovati lì per caso. Non c'è molta gente, ma il bar è affollato. Viene a crearsi confusione e chiacchiericcio. E' un continuo parlarsi sopra, un alzare la voce per farsi capire: il caos. Si discute dei problemi della zona che tutti ben conosciamo: balneabilità del mare, turismo, verde pubblico, viabilità.

Arnone: "Smantelliamo il lungomare e portiamolo a come era dieci anni fa". Zambuto difende il suo operato lungo gli anni della sindacatura, e accusa il patto di stabilità, il quale impedisce al Comune di spendere i soldi delle casse comunali, non riuscendo così a coprire tutti i servizi.

Anche Carta parla di ciò che si è fatto, puntando il dito contro l'Amministrazione uscente. Avanza poi qualche proposta, come quella di creare dei parcheggi a pagamento gestiti dal Comune, portare le attività commerciali sul lungomare. Qualcuno chiede del piano spiagge, altri allontanandosi dal tema centrale chiedono ai due candidati se hanno intenzione di applicare l'Imu, altri ancora chiedono spiegazioni sullo stato attuale della città e della zona di San Leone. Ma le risposte sembravano non soddisfare.

Oltre ai cittadini e ai passanti, molte facce note della politica agrigentina: Piero Luparello, Eugenio D'Orsi, Peppe Arnone (vice sindaco di Licata), candidati al Consiglio comunale, ex assessori, esponenti di partito.

(dbr)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento