Amministrative 2012, Gianfranco Miccichè: "Da soli senza alleanze"

E' ufficiale, il partito è fuori dalla coalizione di centro. Si presenterà con un proprio candidato a sindaco. "Il candidato ero io", la dichiarazione di Cirino. Intervista a Miccichè, Cimino e Cirino

"L'idea è quella di candidarci da soli, ovunque, senza alleanze con nessuno, per spiegare alla gente chi siamo, cosa vogliamo fare e qual è il nostro progetto, in un momento dove la politica è troppo confusa". Questa la risposta secca di Gianfranco Miccichè, il leader nazionale di Grande sud, riguardo l'atteggiamento del partito alle vicina tornata elettorale.

"Miccichè ha anticipato un mio grande desiderio - afferma  Cimino al suo arrivo - che era quello di creare le condizioni per portare avanti un programma e un progetto politico nuovo, nella consapevolezza che è necessario ricreare e riformare una nuova classe dirigente. Grande sud non ha interesse a pensare ai ragionamenti di centrodestra o di centrosinistra, ma è un partito del territorio".

L'occasione dell'incontro è stata il corso di formazione politica che Grande sud porta avanti già da mesi, rivolto, appunto, alla "nuova classe dirigente" che si presume siano i giovani. Purtroppo la sala, nonostante fosse abbastanza piena, non ne contava molti. Il dubbio è, infatti, a chi si rivolge davvero questo corso.

Resta da dire che la dirigenza del partito aveva già in mente un nome preciso da sostenere alle elezioni."Il candidato ero io", ci confida nella nostra intervista il dimissionario Andrea Cirino, ovviamente assente all'incontro.

"Oggi dicono di andare avanti da soli. Fino all'alto ieri non era così", afferma il consigliere comunale, che ora si dichiara indipendente, forse perchè ci è stato un passo indietro sulla sua candidatura o perchè, come afferma Cirino, l'alleanza che si stava formando non rispecchiava la posizione del partito " che è una costola del Pdl".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poche settimane fa Michele Cimino ammetteva di aver aperto un dialogo con Mpa, Fli, Pd, con quella che oggi è una solida coalizione, e insieme alla quale Grande sud ha promosso il forum "Buone idee in Comune". Il partito dice di essere fuori da quest'alleanza e riguardo al forum di aver partecipato più da spettatore che da promotore: "Io ho apprezzato la volontà di ascoltare e di vedere un po' anche in questi forum cosa accadeva, ma francamente credo che questa è la fase di far crescere il partito", dichiara alla stampa Cimino.

Cosa è successo con la coalizione del Terzo polo? "Nulla - ci risponde nell'intervista Miccichè - noi ragioniamo con tutti. Questa è una scelta che riguarda il nostro partito ed essendo un partito nuovo, vogliamo spiegare attraverso un nostro candidato a sindaco, il nostro progetto".

E' ufficiale, insomma: Grande sud è fuori dalla "grande" coalizione che si potrebbe ora definire di centrosinistra. Questo comporterà probabilmente dei dissapori e dei cambiamenti alla Provincia, dove il partito è interno all'esecutivo di Eugenio D'Orsi.

Una volta chiarita pubblicamente la posizione ufficiale, gli "arancioni" dovranno provvedere al programma e al candidato. "Fare una sorta di parlamentino di Grande sud - spiega Cimino- che si riunirà ogni sabato. Da questi incontri emergerà l'uomo che porterà avanti il progetto per la città di Agrigento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento