Elezioni amministrative, tutti i nomi e le preferenze del consiglio comunale di Naro

I voti dei consiglieri rispecchiano il "testa a testa" tra i candidati sindaco, anche se molto ha pesato alla fine il voto disgiunto

Una panoramica di Naro

E' stata una corsa "testa a testa" tra i tre candidati sindaco e questo si vede con chiarezza anche nei dati del consiglio comunale e di lista, con una distanza tra Brandara, Giglio e Arena di poche decine di voti. Alla fine nessun seggio è scattato per la lista del candidato Arena.

Ecco tutti i numeri.

"RivoluzioniAmo Naro", 1.393 voti di lista. Le preferenze: Katia Brancato, 180; Maria Maniscalchi, 247; Salvatore Manzone, 87; Salvatore Milazzo, 138; Giovanni Ottavio Lo Brutto, 191; Giuseppe Passarello, 347; Pasqualina Platia, 104; Antonella Scanio, 291; Melinda Todaro, 194; Giuseppe Vaianella, 208; Antonino Verde, 214; Giuseppe Vinci 39.

E' vittoria al fotofinish: Mariagrazia Brandara è il nuovo sindaco di Naro

"Mariagrazia Brandara, il sindaco per Naro": 1.373 voti di lista. Le preferenze: Pasquale Burgio, 143; Valentina Craparo, 99; Maria Teresa Geraci, 144; Valentina Gueli Alletti, 190; Salvatore Perconti, 42; Cristina Scanio, 155; Giovanni Terranova, 171; Salvatore Todaro, 187; Lillo Valvo, 168; Vincenzo Incardona, 131; Calogero Cangemi, 311; Serena Cremona 342.

"Insieme si può, Giglio sindaco": 1.399 voti di lista. Le preferenze: Rosalia Arnone, 195; Gera Destro, 108; Angelo Gallo, 194; Calogero Licata, 210; Francesco Malluzzo, 160; Calogera Nicotra, 165; Salvatore Novella, 187; Nicolò Palmeri, 248; Giuseppe Piraino, 155; Leandra Ruggeri, 123; Alessia Schembri, 134; Maria Todaro, 171.

IL VIDEO. Brandara torna a vestire il tricolore: "E' un'emozione indescrivibile"

I consiglieri eletti risultano essere: Giglio, Palmeri, Licata e Arnone  ("Insieme si può"), Cremona, Cangemi, Gueli Alletti, Todaro, Terranova, Scanio, Geraci, Valvo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento