Amministrative 2020, Tanja Castronovo: "Sogno una politica partecipativa"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Tanja Castronovo: “L'idea di riuscire a realizzare qualcosa di normale, oggi sembra la più grande delle conquiste”

Ho scelto di concorrere alle prossime amministrative, sostenendo la candidatura dell'attuale sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, condividendo il suo programma elettorale. L'essere stata indicata come candidata ad assessore della giunta comunale, mi onora.
Ho scelto di mettere radici ad Agrigento circa 12 anni fa. Ed è una scelta che rifarei mille altre volte ancora. Non mi affianco a slogan politici ed a grandi nomi: chi mi conosce - ma anche chi imparerà a farlo - lo sa bene. Amo metterci la faccia, dando voce soltanto ai miei pensieri, ed alle mie idee. Alla base del mio programma vi è la politica partecipativa. 

Agrigento è una grande città composta da altre piccole città. Si, perché, per me i quartieri ma anche le periferie sono questo. Sono delle piccole “cittadine” che hanno bisogno di avere una voce comune. Sono una libera professionista, ma anche una mamma.  Ed ho, come tutte, il desiderio che i miei figli possano godere di spazi comuni, giochi all'aperto e tanto altro. Nel mio programma elettorale, che è anche il vostro, ho fissato dei punti cardini, ovvero: San Leone ed il Villaggio Mosè, ma non solo. L'idea di riuscire a realizzare qualcosa di normale, oggi sembra la più grande delle conquiste. Sosteniamoci, diamo voce ai nostri progetti: solo e soltanto così Agrigento potrà somigliarci ed essere la casa che abbiamo sempre sognato

I più letti
Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento