Referendum costituzionale, in Sicilia vince il "Sì" con il 75,88%

In provincia di Agrigento all'80,6%, si tratta di un vero record di consensi per il taglio dei parlamentari

Gli agrigentini hanno "disertato" le urne, ma in Sicilia nel referendum costituzionale utile al taglio del parlamentai, ha vinto il "Si". Sono stati espressi dal 75,88% dei votanti mentre i no sono rimasti al 24,12%. 

In provincia di Agrigento all'80,6%, si tratta di un vero record di consensi per il taglio dei parlamentari.  L’Isola si conferma infatti la regione d’Italia con la più bassa affluenza: alle urne sono andati circa 35 elettori su 100, con un risultato molto più basso del resto d’Italia, dove la media è invece superiore al 53 per cento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento