Ornella Patti, candidata Udc: "Basta propaganda sui rifiuti, si punti sull'economia circolare"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

In occasione delle amministrative di Agrigento, la candidata al consiglio comunale nella lista dell’UDC, Ornella Patti, interviene sul tema IMMONDIZIA.

"La nostra è una terra meravigliosa che purtroppo ha come peculiarità la mala gestione di tutto ciò che dovrebbe procedere con efficiente normalità. La caratteristica principale di un bravo amministratore dovrebbe essere la capacità d’ascolto e proprio ascoltando le richieste dei miei concittadini ho posto l’attenzione sulla questione rifiuti. Ritengo che questo tema sia stato per troppi anni menzionato nei periodi elettorali per propaganda ma alla fine trascurato, forse volontariamente, per gli interessi di pochi; per questo, mi sono concentrata e ho riflettuto sul da farsi. Puntando su progettualità e innovazione, ho contattato un team di esperti nel settore che hanno messo in atto un progetto di trasformazione di tutti i tipi di immondizia in economia circolare, capace di trasformare i contestatori in elogiatori. Si tratta di un impianto a km zero capace di rispettare l’ambiente, semplice, in quanto si ispira al funzionamento dell’apparato digerente umano, ma che ha di fondo un’intuizione geniale: rendere i rifiuti una risorsa spendibile senza costi alcuni per il cittadino. Quello che si sta proponendo non è un progetto da comporre bensì un prototipo già finito, completo di brevetti, apparecchiature, progetti ultimati e società disposte a farsi avanti per la realizzazione degli impianti che avrebbero una produzione giornaliera di 20 tonnellate pari ad un bacino d’utenza di circa 50 mila abitanti. L’impianto di trasformazione di immondizia è realizzato in modo tale che entra immondizia ed escono: biogas, rottami di vetro, rottami di ferro, rottami non ferrosi, plastica riciclata, compost, biomassa, concime, cellulosa, acqua distillata ad osmosi inversa. L’impianto lavora in automatico in locali temperati ed il materiale è movimentato tramite tubi e pompe. I rifiuti quindi, non sarebbero più un problema da risolvere ma una possibilità di guadagno per i cittadini dando origine all’azzeramento totale delle tasse sui rifiuti che diventeranno fonte di utile per gli utenti. Credendo fermamente nella validità di un simile progetto, in quanto rappresentante in Sicilia del partito “Cambiamo!”, presenterò al candidato sindaco Marco Zambuto l’idea, proponendone l’inserimento nel suo programma come tema principale della sua futura amministrazione. Agrigento è stanca di vivere nella sporcizia. Gli agrigentini vogliono vantarsi di vivere in una città a misura d’uomo dove il patrimonio paesaggistico è coadiuvato dal buon funzionamento delle attività quotidiane senza sperperi e alti costi tutti a carico dell’utenza che non riceve in cambio alcun servizio. Dobbiamo proiettarci al futuro e solo grazie ad una visione volta al risparmio e al rispetto dell’ambiente potremo iniziare a vivere in un paese civile".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento