Sport e impianti cittadini, nuovo incontro tematico del candidato a sindaco Miccichè

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

C’è grande attenzione sulla situazione dello sport ad Agrigento. Lo ha dimostrato la numerosa e qualificata partecipazione all’incontro tematico tenuto venerdì sera al comitato elettorale del viale della Vittoria 315. C’è stato grande interesse da parte delle società sportive, delle scuole, degli sportivi, dei club e delle associazione sportive e anche dei quartieri. Si è discusso dei costi dello sport, di chi li deve sostenere, degli impianti sportivi pubblici, di quelli privati e di come favorire la diffusione dello sport che, ricordiamo, ha molti risvolti per la crescita dei giovani nei valori migliori, per la socializzazione  e per la salute. 
E’ stato ricordato l’eccezionale numero di impianti presenti, pochissimi dei quali sono utilizzati e in prevalenza gestiti da privati e quindi a pagamento. Si è discusso di quelli in abbandono e che sono recuperabili e di dove trovare i soldi per il restauro e la gestione, ad esempio nel credito sportivo o nei progetti europei. Lo sport, infatti, ha bisogno di contributi pubblici per sostenersi.
Non è mancato il riferimento alla mancanza di giovani che sono la precondizione per praticare lo sport e partecipare alle manifestazioni sportive. 
E’ stata fatta una distinzione sullo sport gratuito, ovvero di quello che si può fare con le scuole, nelle piste ciclabili, nei campi da tennis, nelle piste di pattinaggio o di pallavolo e basket esistenti e alle quali si possono aggiungere anche attrezzature da palestra gratuite da esterni, come avviene in altre città del Nord o dell’estero, a quello professionale come avviene con i palazzetti dove si pratica lo sport agonistico  alle associazioni che insegnano a praticare uno sport e che per questo richiedono il pagamento di una retta.
Non sono mancati i confronti, i dibattiti e le proposte, come quelle di una nuova consulta dello sport che possa confrontarsi con un assessore allo sport.
Anche questa volta io e il mio staff abbiamo ascoltato e preso appunti per predisporre il mio programma elettorale che, ricordiamo, non è prestampato, magari copiato da altri e nemmeno un libro dei sogni, come quello che ci hanno fatto vedere in passato e che puntualmente è stato disatteso. Io sto ascoltando quello che gli agrigentini chiedono e vedrò, se sarò eletto, come potrò realizzarlo. Per me fare politica cittadina è questo. E per i cittadini dovrebbe essere la partecipazione che, ricordiamo, è alla base della democrazia.
Franco Miccichè


 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento