Verso le elezioni, il candidato Montante: "Massima trasparenza se sarò eletto"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A pochi giorni dalle elezioni vorrei condividere alcune riflessioni con gli Agrigentini. 
La prima riguarda le condizioni in cui versa Agrigento. Non è mia intenzione elencare ciò che non funziona come dovrebbe: le carenze della nostra città sono sotto gli occhi di tutti, ed è ora che  Sindaci, ex Sindaci, assessori, consiglieri e cittadini stessi se ne assumano la responsabilità, senza rimandare le accuse agli amministratori precedenti. Assumersi le proprie responsabilità credo possa solo aiutare l'intera comunità a capire la direzione che non dobbiamo più prendere e collaborare per trovare nuove soluzioni. 
In queste settimane ho studiato molti documenti sull'accesso ai fondi Europei che il Comune è stato in grado di intercettare in questi anni, ebbene è giusto riconoscere all'Amministrazione  uscente di essere stata in grado di presentare alcuni progetti (molti non ancora avviati), ma è altrettanto vero che gli stessi progetti sono una quota assolutamente risibile del potenziale offerto dalla Regione (in primis), dal Governo, dall'Europa, sia in termini finanziari che in valore assoluto.
La seconda riflessione che voglio condividere è che ognuno di noi debba farsi un esame di coscienza, perché non possiamo lamentarci  quotidianamente dei problemi della nostra città, e poi gli ultimi 6 mesi, a pochi giorni dal voto, perdere contezza e memoria proprio di quello di cui ci lamentavamo. Credo che ognuno di noi, a prescindere da chi verrà chiamato ad amministrare la città, debba chiedere e pretendere che nei prossimi 5 anni ci sia un’ Amministrazione trasparente, vicina e accessibile, che renda conto periodicamente e possa spiegare almeno una volta al mese l'operato della giunta: cosa si è fatto, cosa si voleva fare ma non si è potuto fare e perché non si è potuto attuare, perché noi cittadini siamo i veri datori di lavoro di ogni singolo membro seduto al tavolo della giunta comunale. 
Se avrò il privilegio di servire Agrigento, da Consigliere Comunale, mi impegnerò personalmente a rendere partecipi il più possibile tutti i cittadini sull'operato mio e Istituzionale, sulle vittorie ma anche sugli eventuali insuccessi del Consiglio, perché sono fortemente convinto che la chiarezza e la conoscenza debbano essere la base di un rapporto di fiducia. Da cittadino penso di potermi fidare più facilmente di chi senza paura mi racconta verità, anche scomode, piuttosto dell'illusione che tutto vada bene ma in realtà intorno a noi la città è disastrata. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento