Incidente Micciché-Lega, il candidato sindaco: "Nessun accordo", ma poi modifica il post sui social

Scivolone su Facebook per il medico, con il partito di Salvini che non avrebbe accolto con particolare favore la scelta di prendere le distanze dall'ex Carroccio

Franco Micciché

L'apporto in termini elettorali assoluti potrebbe non essere assolutamente trascendentale, ma per il candidato sindaco Franco Miccichè oggi la Lega rappresenta un grattacampo imprevisto nel pieno della settimana che porterà al ballottaggio.

Galeotto fu un post su Facebook nel quale il medico scrive: "Sto leggendo delle critiche sui social per il mio presunto apparentamento con la Lega. Posso garantire di non avere fatto nessun accordo politico o tecnico con la Lega. Ho appreso come tanti la notizia che il partito di Salvini ha deciso di fare confluire i propri voti sulla mia persona. Non so se la notizia corrisponde al vero o meno e non posso certo impedirglielo. Io vado avanti per la mia strada e con le mie scelte per governare questa città".

Miccichè parla degli apparentamenti: "Scelta dovuta per il bene della città"

E il testo in sé, è corretto in modo formale: oggi la coalizione che lo sostiene non conta la Lega (che non ha superato la soglia del 5%) e anche in giunta il partito di Salvini non ha trovato spazio ad esempio con un assessore. Questo nonostante le dichiarazioni entusiastiche da parte dei leghisti come il responsabile siciliano Stefano Candiani, che parlava di un accordo, quello raggiunto ad Agrigento di "alto valore politico" perché va collocato nel "più ampio contesto di condivisione del progetto federativo che la Lega ha già proposto in Sicilia e anche in altre regioni e che gli autonomisti hanno apprezzato".

Ballottaggio, Firetto e Micciché hanno scelto: ecco le nuove squadre e le nuove giunte

Passano i minuti e il post di Micciché cambia, con una revisione che vede saltare tutto il riferimento alla questione leghista. Tutto risolto? Macché. In casa Lega l'uscita del medico pare non sia piaciuta particolarmente, e non è escluso che a breve possa arrivare una risposta più o meno indiretta alle sue parole. Evoluzioni si registreranno in giornata, forse: bisognerà capire infatti se prevarrà l'amor di patria o quello di carroccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento