Raffadali, Giacomo Di Benedetto si è insediato

In un clima cordiale il sindaco uscente Silvio Cuffaro si è tolto la fascia tricolore, simbolo del primo cittadino, e l'ha consegnata al neo sindaco Giacomo Di Benedetto, tra gli applausi di tutti gli astanti

Da ieri mattina, l'onorevole Giacomo Di Benedetto è ufficialmente il nuovo sindaco di Raffadali. Dopo la proclamazione formale, avvenuta presso la sezione speciale del primo seggio elettorale, la settimana scorsa, si è avuto il cosiddetto passaggio delle consegne tra l'uscente Silvio Cuffaro e il neo sindaco Di Benedetto. In un clima cordiale, alla presenza del segretario comunale Laura Tartaglia, di tanti neo consiglieri comunali e di numerosi semplici cittadini, il sindaco uscente Silvio Cuffaro si è tolto la fascia tricolore, simbolo del primo cittadino, e l'ha consegnata al neo sindaco Giacomo Di Benedetto, tra gli applausi di tutti gli astanti. Cuffaro ha detto a Di Benedetto di lasciargli le redini di un comune vivo e soprattutto in ordine da un punto di vista economico-finanziario, visto che, al contrario di altri comuni, le casse del comune di Raffadali non sono in dissesto e si potrà quindi amministrare in tranquillità. Cuffaro ha inoltre augurato buon lavoro al neo sindaco, e ai suoi collaboratori, raccomandandogli di lavorare per il bene e lo sviluppo di tutta la comunità raffadalese, che è poi quello che si augurano tutti i cittadini. Giacomo Di Benedetto ha ringraziato il sindaco uscente Silvio Cuffaro per gli auguri rivoltigli e si è detto pronto a mettersi a disposizione della sua collettività.

"Mi aspetta un compito arduo - ha detto il neo sindaco - ma grazie all'aiuto di tutti, sono convinto che riusciremo a portare a termine il programma elettorale che abbiamo sottoposto al giudizio dei nostri elettori. Conto sulla collaborazione di tutti per cercare di risolvere assieme i problemi che ci si presenteranno di volta in volta. Da parte mia posso assicurare il massimo impegno e tutto il lavoro necessario, senza risparmiarmi, per portare benefici a tutta la cittadinanza". Intanto, fra qualche giorno dovrebbe essere convocato il primo consiglio comunale, con i nuovi venti consiglieri appena eletti. Di Benedetto ha fatto sapere che ha già avviato le consultazioni con i partiti della sua coalizione per completare la sua giunta. Al momento, infatti sono stati nominati soltanto due assessori: Flaminia Farruggia e Calogero Sciarratta. L'intento del neosindaco è dunque quello di partire subito, far insediare il nuovo consiglio, completare la giunta comunale ed essere così pienamente operativi nel giro di pochissimi giorni.

"Sono tante le cose da fare - ha spiegato Di Benedetto - ed è giusto non perdere tempo, per quanto mi riguarda nominerò a breve i due nuovi assessori e dovrò inoltre affidare la carica di vicesindaco e distribuire le varie deleghe ai componenti la giunta. Tutto questo sarà fatto nei prossimi giorni, non prima di averne discusso con tutti i miei alleati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento