La Lega apre ai movimenti, Di Mauro: "Al lavoro per le prossime elezioni”

L'idea è di prepararsi ad una campagna elettorale congiunta tutta in salsa "autonomistica", a partire dai centri che andranno al voto ad ottobre, come Agrigento

Roberto Di Mauro

La mossa, all'alba della più strada delle campagne elettorali, è di quelle che potrebbero cambiare qualcosa. L'annuncio, via stampa, parte dalla Lega, che in Sicilia è pronta ad aprire ai movimenti con un sistema "federativo".

Un'assist che non ha voluto perdere chi in quella direzione sembra guardare da tempo: il vicepresidente vicario dell'Ars Roberto Di Mauro. 

"Siamo stati antesignani nel 2006 di un percorso tra la Lega e Movimento per le autonomie che individuava nella fiscalità di vantaggio, nel federalismo fiscale e nella realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina gli obiettivi prioritari per il rilancio del mezzogiorno - dice -. Apriremo un confronto sulle politiche migratorie e sugli strumenti idonei a ridurre il divario tra nord e sud. Oggi più che mai attuali dopo gli ultimi avvenimenti del Covid – 19 che non lascia presagire un’immediata ripresa economica per la Sicilia, occorre avviare un confronto per individuare i percorsi più idonei. Restiamo convinti che l’autonomia, il decentramento amministrativo e fiscale hanno senso se sono appoggiati non solo da forze territoriali ma anche nazionali e la Lega pur essendo un partito nazionale ha avuto nel suo dna fondativo la centralità dei territori e delle comunità locali. Per questo - continua - anche in vista delle prossime amministrative in Sicilia ci possono essere punti di incontro con i movimenti di base, territoriali e autonomisti a condizione che l’accordo politico sia dettato da regole condivise e da linee programmatiche frutto di una concretezza politica. Non ci interessano logiche algebriche o di sommatorie elettorali, ma un progetto di sviluppo che inverta la tendenza ultrasecolare post unitaria che ci ha relegato al ruolo di mercato di consumo e di produttori di manodopera".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, l'idea è di prepararsi ad una campagna elettorale congiunta tutta in salsa "autonomistica", a partire dai centri che andranno al voto ad ottobre, come Agrigento, dove proprio la Lega era data ormai da tempo vicina al candidato di Di Mauro, il medico Franco Micciché.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • "Pensionato ucciso perché molestava donne sposate", fatta luce sul delitto grazie a pentito: tre arresti

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • La scomparsa di Gessica Lattuca, trovate tracce di sangue a casa del fratello: nuovi accertamenti al Ris

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento