Giuseppe Di Rosa
Politica

Direttive del Prg, Di Rosa: "Tanto clamore solo per l'avvio di un lungo iter"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Le Direttive Generali costituiscono la Prima fase che precede l'affidamento al tecnico che si aggiudicherà l'incarico dopo regolare bando nazionale, altro non sono che l'indirizzo politico per la progettazione del nuovo PRG.

Le Direttive Generali costituiscono la Prima fase che precede l'affidamento al tecnico che si aggiudicherà l'incarico dopo regolare bando nazionale, altro non sono che l'indirizzo politico per la progettazione del nuovo PRG(definizione precedente PRG dal 2000 al 2011).
Solo dopo, si può parlare di prescrizioni esecutive, che stabiliscono i fabbisogni residenziali pubblici, privati,turistici, produttivi e dei servizi connessi, rapportati a un periodo di 5 anni(art 2 L.R. 71/78)
Le Prescrizioni Esecutive, quelle oggetto di tante critiche del PRG scorso(VIGENTE) sono solo un ricordo, perché i fabbisogni sono mutati, non vi è più la necessità per sfruttare altro suolo, gli indici demografici, sulla popolazione di Agrigento, hanno subito una forte contrazione, dovuta al fenomeno della EMIGRAZIONE, di tantissimi giovani che sono andati Via lasciando la nostra città.
Altro fattore determinante è costituito dalla forte crisi del settore immobiliare, praticamente ci sono i SI VENDE in ogni strada, in ogni condominio una percentuale del 30% è di case sfitte.
E' stata una follia aver acquistato un lotto di terreno di mq 2000(160.000 €) in zona C4 per realizzare una casetta, dovendo spendere ulteriori almeno 200.000 € per un totale di 300.000€ quando con la metà dei soldi si comprano villette chiavi in mano.
Poi c'è la questione GELLIA, anzi con l'occasione diffidiamo il comune ad emettere, la revoca della Concessione Edilizia così come stabilito dal CGA, diversamente saremo costretti a presentare un esposto alla Procura della Repubblica, la citata sentenza “GELLIA” del CGA Sicilia, ha messo una pietra tombale sulla determinazione del Dirigente all'Urbanistica dell'Ottobre scorso, proprio sulle C4.
Ancora l'ARTA, su nostro esposto, ha chiesto chiarimenti, sui quali ancora non si è espresso.
Queste sono criticità che non consentono di ricalcare le Prescrizioni Esecutive del PRG vigente.
Eppoi le PP.EE. Si attuano in sicilia entro 180 giorni dalla approvazione del NUOVO PRG, caro consigliere VITELLARO.
Comunque c'è n'è di strada da fare, dal vostro voto è solo partito l'iter per la definizione di un eventuale nuovo prg.
In ogni caso le vostre direttive generali, non hanno affrontato alcuni problemi atavici che affliggono Agrigento e meritano di essere affrontati e risolti come ad esempio la ridefinizione dell'area Urbanistica all'interno del parco così come più volte sollecitato dall'Arta. 
PERCHE' TUTTO QUESTO CLAMORE DA PARTE DEGLI UOMINI VICINO ALLA GIUNTA PER UNA DETERMINAZIONE CHE E' SOLO L'INIZIO DI UN ITER CHE DI FATTO NON PORTA ALTRO CHE LA REVISIONE DI UN PRG GIA' ESISTENTE ? COME MAI NON SI FA IN MODO DI FAR FUNZIONARE IL PRG ATTUALE ?
Il giovane Vitellaro, non è a conoscenza che il proprio Padre, nella qualità di responsabile del SIT comunale, è stato colui che ha certificato "che nei comparti delle C4 (a cannatello e vill.Mosè) i volumi erano già saturi, per mezzo delle costruzioni già ivi esistenti e quindi non era possibile realizzarvi altro?


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direttive del Prg, Di Rosa: "Tanto clamore solo per l'avvio di un lungo iter"

AgrigentoNotizie è in caricamento