menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dimissioni Luparello: Messana e Rametta, ancora polemica

"Non ho mai dichiarato che dietro quelle dimissioni vi fosse o vi potesse essere il Pdl di...

Si dice "sorpreso" il Pd agrigentino dopo le dichiarazione di Renato Rametta, coordinatore cittadino del Pdl, a proposito delle dimissioni Piero Luparello dal Partito Democratico. Dopo l'intervento di Rametta, infatti, continua la polemica. "Al responsabile cittadino del Pdl non sarà sembrato vero di commentare la vicenda, dopo le emorragie di uomini che il Pdl di Angelino Alfano ha subito in città. Non ho mai dichiarato che dietro quelle dimissioni vi fosse o vi potesse essere il Pdl di Alfano", afferma Emilio Messana, segretario provinciale Pd.

"Ho solo ricordato - scrive Messana - che con Piero Luparello v'era piena concordanza sulla necessità dell'alternativa all'amministrazione Zambuto e al Pdl, corresponsabili dello stato di abbandono in cui versa la città. Il gioco di Zambuto è stato retto a lungo dal Pdl, non a caso molti degli assessori che si sono succeduti in questi anni provengono da quell'area politica. E ancora oggi il Patto per il Territorio è vicino a Zambuto ma tributa onori ad Alfano. Le alchimie politiche, per dirla con Renato Rametta, appresso alle quali Zambuto ha smarrito il senso della sua elezione sono state sperimentate insieme al PDL e non hanno portato beneficio alcuno alla città. E' contro questa ambiguità, questa opacità, che impedisce ai cittadini di comprendere quale sia lo schieramento di forze che guida la città, quali siano i programmi, gli obiettivi, gli interessi intorno ai quali si formano o si disfanno le alleanze, che il Partito democratico si batte. Agrigento ha bisogno di certezze, di stabilità, di programmi ed obiettivi semplici e ambiziosi. Noi ci rivolgiamo alla città, ai partiti e ai movimenti, alle associazioni e alle formazioni sociali che in questi anni hanno assistito delusi e preoccupati al consumarsi dell'ennesima amministrazione comunale, alle scelte del governo Berlusconi contro il Sud e i siciliani. Riscattiamo Agrigento - conclude il coordinatore provinciale del Pd- restituiamole la dignità di comune capoluogo, insieme individuiamo gli interventi necessari per superare la crisi ed innescare lo sviluppo e impegnamoci perchè i diversi llivelli istituzionali concorrano a realizzarli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento