rotate-mobile
Politica

Ars, Lillo Firetto rassegna le dimissioni da capogruppo Udc

Per molti ci sarebbe dietro una motivazione prettamente politica, legata al probabile impegno alle prossime amministrative ad Agrigento (ma anche legata alle voci di rottura con il partito dello scudo crociato). Firetto invece spiega i suoi motivi

Il sindaco di Porto Empedocle e deputato regionale Lillo Firetto ha rassegnato  le dimissioni, irrevocabili, da presidente del Gruppo parlamentare "Udc" all’Assemblea regionale siciliana. Firetto, che ricopriva l'incarico di capogruppo dal primo maggio del 2013, ha presentato ufficialmente questa mattina le dimissioni.

Ma se per molti ci sarebbe dietro una motivazione prettamente politica, legata al probabile impegno di Firetto alle prossime elezioni amministrative ad Agrigento (ma anche legata alle voci di rottura tra il sindaco di Porto Empedocle e il partito dello scudo crociato che circolano da diverse settimane tra i corridoio di Palazzo dei Normanni), lo stesso deputato regionale interviene e spiega i motivi che lo hanno portato a rinunciare. 

"L’intensificarsi dell’attività connessa al mio mandato di sindaco di Porto Empedocle – ha spiegato - mi impedisce di assolvere come vorrei la funzione di presidente del Gruppo parlamentare 'Udc'. Ringrazio tutti i componenti del Gruppo per la fiducia accordatami, così come tutti i collaboratori che in questi mesi mi sono stati accanto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ars, Lillo Firetto rassegna le dimissioni da capogruppo Udc

AgrigentoNotizie è in caricamento