Polemica a distanza Palermo-Zambuto: "All'ex sindaco serve un ripasso sulle norme"

Al centro dello scontro, la delibera sul differimento delle imposte dopo l'emergenza Covid

Il provvedimento sarà approvato dal Consiglio comunale, verosimilmente, nella giornata di domani. ma le prime polemiche si vedono alla distanza, coinvolgendo soggetti "insospettabili".

Stiamo parlando del differimento (di un paio di mesi, in realtà) delle imposte comunali. Nei giorni scorsi era stato l'ex sindaco Marco Zambuto a contestare il modus operandi dell'amministrazione comunale, ritenendo che si dovesse pensare anche ad una riduzione delle imposte.

A stretto giro di posta è arrivata una replica forse inattesa per Zambuto da parte di una ormai ex componente dell'opposizione, la già leghista Nuccia Palermo. Nel contestare a Zambuto i risultati non ottenuti dalla sua amministrazione, Palermo afferma: "Siamo stati costretti, in cinque anni, a lavorare per il risanamento delle casse comunali, ad avviare una grande campagna di efficientamento, fatta di tagli delle spese anche quelle necessarie per tappare le buche. Dopo anni di sfarzi e sprechi il Comune di Agrigento è stato messo nelle condizioni di non poter assicurare neanche gli interventi minimali e pur sempre necessari. E oggi, che il risanamento è in fase di compimento, l’ex sindaco afferma che bisognerebbe tagliare le tasse, dimenticando le nozioni base della normativa di riferimento vigente, dimenticando il sempre latente rischio del dissesto e soprattutto dimenticando che lui stesso nel settembre del 2012 aumentò al massimo del consentito i tributi locali nonostante un paio di mesi prima, durante la campagna elettorale, avesse promesso il contrario".

Differimento delle imposte comunali, Zambuto: "Bisognava ridurre le tasse"

Palermo accusa Zambuto di voler affrontare una campagna elettorale ispirandosi a Cetto La Qualunque. Chi conosce le carte può affermare con serenità che Marco Zambuto è ormai superato dalla storia. Oggi la Città necessita di un grande segnale reale e non di fantasia. Domani verrà votata la proposta di delibera sullo slittamento del pagamento delle imposte. Nessuno faccia demagogia ma soprattutto nessuno giochi sulla pelle della nostra gente nel tentativo di uscire dall’ombra e raggiungere l'ambita poltrona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento