Raccolta differenziata, Uniti per la Città: "L'amministrazione è in netto ritardo"

È polemica in Consiglio comunale. I consiglieri Giuseppe Picone, Gerlando Gibilaro, Marco Vullo e Angelo Vaccarello incalzano Firetto e la sua giunta

Contenitori per la differenziata

È polemica in Consiglio comunale sulla raccolta differenziata.  I consiglieri Giuseppe Picone, Gerlando Gibilaro, Marco Vullo e Angelo Vaccarello, del gruppo "Uniti per la Città", incalzano l'amministrazione sulle prossime tappe della raccolta differenziata.  

“Il gruppo  Uniti per la Città – spiegano – è pienamente convinto che la raccolta differenziata sia l’unica strada maestra. Anzi, il Comune di Agrigento è in netto ritardo rispetto alla altre realtà. E la colpa non è certo di chi siede tra i banchi, ma è palesemente riconducibile all’amministrazione attiva che al proprio interno vanta, tra l’altro, una delle figure più autorevoli in tema di tutela e valorizzazione dell’ambiente".

"Andiamo anche oltre: quel poco che è stato fatto, limitato alla frazione di Fontanelle, - proseguono i consiglieri - i numeri parlano di una percentuale di differenziata nella misura del 22%. Un fallimento in piena regola. È stato annunciato, a più riprese, che, a partire dal 23 luglio,  il porta a porta sarà esteso a  tutte le frazioni e al centro città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci piacerebbe capire come dal punto di vista organizzativo, l’amministrazione si stia muovendo per preparare il terreno alla raccolta differenziata - osservano i consiglieri - . I contenitori dove e quando saranno consegnati alle famiglie? Sono  già disponibili? Chi li distribuirà? Ed ancora, in relazione al personale, alla mobilità interna e ai presunti esuberi, quali sono le scelte del sindaco e della giunta? Semmai le liste di Agrigento Cambia e Agrigento Rinasce – concludono Picone, Gibilaro, Vullo e Vaccarello -  dovranno accendere i riflettori su questi elementi che, a nostro avviso, sono fondamentali. Noi ci abbiamo provato e continuiamo a farlo dai banchi dell’opposizione e attraverso le commissioni.  Loro, che hanno una posizione privilegiata essendo in maggioranza, piuttosto che obbedire alle sterili e strumentali istruzioni del sindaco, si preoccupino a dare risposte a questi importanti interrogativi. Gliene saremo grati noi e l’intera città”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Bottiglia con benzina e fiammiferi davanti al cancello: avvertimento a professionista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento