menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parlamentari agrigentini, ecco quanto guadagnano: ma solo 3 su 8 pubblicano la dichiarazione

Ad oggi, sui siti internet istituzionali, compaiono soltanto le documentazioni del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, del senatore Giuseppe Ruvolo e del deputato Tonino Moscatt

Sono al momento tre su otto i deputati agrigentini ad aver pubblicato le documentazioni patrimoniali - riferite al periodo d'imposta del 2012 - così come previsto dalla legge del 5 luglio del 1982. Secondo le disposizioni in materia, infatti, i parlamentari italiani sono tenuti a depositare all'ufficio di Presidenza della Camera di appartenenza una dichiarazione concernente i diritti reali su beni immobili e su beni mobili iscritti in pubblici registri; le azioni di società; le quote di partecipazione a società; l'esercizio di funzioni di amministratore o di sindaco di società; una copia dell`ultima dichiarazione dei redditi soggetti all`imposta sui redditi delle persone fisiche e una dichiarazione concernente le spese sostenute e le obbligazioni assunte per la propaganda elettorale. Ad oggi, sui siti internet istituzionali, compaiono soltanto le documentazioni del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, del senatore Giuseppe Ruvolo e del deputato Tonino Moscatt. Nessuna traccia, infatti, dei documenti riguardanti il senatore Giuseppe Marinello e i deputati Nino Bosco, Riccardo Gallo, Angelo Capodicasa e Maria Iacono.

ANGELINO ALFANO. Il ministro agrigentino ha dichiarato un reddito complessivo di 106.616 euro. Tra le proprietà figurano un terreno agricolo a Sant'Angelo Muxaro, un fabbricato rurale sempre a Sant'Angelo Muxaro, e due fabbricati ad Agrigento, tra cui l'abitazione ed un'autorimessa. Tra i beni mobili, invece, Alfano ha dichiarato il possesso di una Saewoo Matiz del 1999, una Fiat Panda del 2005 ed una Reanult Twizy elettrica. Per le spese riguardanti la campagna elettorale, invece, il ministro (che era candidato nelle circoscrizioni Piemonte 1, Piemonte 2, Lazio 1 e Sicilia 1) ha speso in totale 33.472,58 euro, di cui 25mila ricevuti (e poi restituiti) dal Popolo della Libertà.

GIUSEPPE RUVOLO. Il riberese Ruvolo nel 2012 ha guadagnato 95.768 euro. Tra i beni immobili, ben 6 comproprietà, alcune con la moglie, altre con la madre ed il fratello, tutte tra Ribera e Calamonaci. Le auto di proprietà dichiarate da Ruvolo sono, invece, una Lancia y del 2006, una Audi del 2007 ed un'Alfa Romeo 159 del 2007. Due, inoltre, le partecipazioni societarie del senatore riberese: la prima riguarda 50 azioni di "Acea S.p.A.",  una delle principali multiutility italiane impegnata in attiva di gestione e di sviluppo di reti e servizi nei business dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente; l'altra, invece, riguarda l'1.844 di azioni di "Enel".

TONINO MOSCATT. Il deputato favarese Tonino Moscatt ha, invece, dichiarato nel 2012 un reddito di 10.035 euro. Per lui, inoltre, nessun bene immobile (almeno tra quelli resi visibili), ma soltanto due auto: una Alfa Romeo 147 del 2005 ed una Fiat Panda del 2009. Sulle partecipazioni societarie per Moscatt figura una partecipazione del 50 percento nella società "Asetra s.r.l." di Montevago. Ammonta a poco più di 1.600 euro, invece, la spesa per la campagna elettorale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento