Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Chiuso il quadro della nuova giunta, in mattinata le deleghe

Al momento nulla è trapelato se non qualche indiscrezione, la vera partita però è per la Presidenza del Consiglio comunale

Saranno ufficialmente distribuite stamattina alle 10 le nuove deleghe della giunta del sindaco Franco Miccichè. Dopo qualche giorno di riflessione dall'insediamento della nuova amministrazione, la squadra del primo cittadino potrà iniziare ad operare in modo concreto, per quanto questo tempo intercorso sia servito soprattutto per effettuare i primi sopralluoghi e fare il punto della situazione con i dirigenti. 

L'unico incarico già attribuito è quello di Aurelio Trupia, che è vicesindaco. A lui, ma è solo un'ipotesi, potrebbe andare la delega al bilancio. Sempre nel campo delle indiscrezioni abbiamo poi la delega alle Attività produttive a Francesco Picarella, mentre il turismo sarà diviso con Costantino Ciulla. Lavori pubblici dovrebbe andare a Gerlando Principato. Sanità sembra invece destinata al medico Giovanni Vaccaro. Mentre si attende maggiore chiarezza anche rispetto al ruolo dei consiglieri assessori, una prima "grana" arriva per l'amministrazione Micciché dalla Presidenza del Consiglio comunale.

Si insedia la nuova giunta a Palazzo dei Giganti: Trupia è il nuovo vicesindaco

I nervi, infatti, sono molto tesi in casa Forza Italia sull'ipotesi della nomina del consigliere Simone Gramaglia, nome che sarebbe comunque gradito alla maggioranza al punto che, durante un recente incontro, il primo cittadino avrebbe anche avanzato l'ipotesi di prenderlo in giunta nel caso sfumasse l'ipotesi dell'elezione a presidente (incarico che andrebbe a ricoprire, in modo naturale, Marco Vullo). Una "disponibilità" che avrebbe infastitido non poco Forza Italia, propensa più ad altri nomi (vedasi quello di Giovanni Civilità) e che sembra non aver gradito questa corsa in avanti di Gramaglia.

Un primo segno di quanto il clima sia teso arriva certamente dalle due diverse note stampa firmate da Gramaglia da una parte e dal resto del partito dall'altra nel dare il benvenuto in Forza Italia al deputato La Rocca Ruvolo.

Ogni nodo dovrà essere sciolto a breve: entro novembre il Consiglio comunale dovrà essere convocato per la prima seduta che dovrà essere necessariamente  "in presenza", dato che appunto bisognerà votare con scrutinio segreto e questo, di fatto, non è possibile in streaming.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso il quadro della nuova giunta, in mattinata le deleghe

AgrigentoNotizie è in caricamento