menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il castello chiaramontano di Racalmuto

Il castello chiaramontano di Racalmuto

Castello Chiaramontano, lavori conclusi ma la struttura è ancora chiusa

Il capogruppo del Pd al Consiglio comunale di Racalmuto: "Mi dicono che non si riesce a trovare del personale, nonostante vi siano 236 unità alle dipendenze dell'ente, per ripulire tutti gli ambienti"

"Pur essendo di fatto conclusi i lavori del Castello Chiaramontano, la ditta non ottenendo i dovuti e leggittimi pagamenti, ha pensato di tenere l'immobile in 'ostaggio'. Oggi prendiamo atto che il 'riscatto' è stato pagato da diversi mesi, ma che il castello continua ad essere, incredibilmente, sotto 'sequesto'". Lo scrive in una nota il capogruppo del Pd al Consiglio comunale di Racalmuto, Giuseppe Guagliano.

"Mi dicono - prosegue Guagliano - che non si riesce a trovare del personale, nonostante vi siano 236 unità alle dipendenze dell'ente, per ripulire tutti gli ambienti che in questi 18 mesi sono stati completamente dimenticati anche dalla custodia. Vogliamo sperare che almeno questa volta non si decida di ricorrere a ditte esterne per la pulizia, caricandone i costi ai cittadini".

"Da un sopralluogo effettuato qualche giorno fa, - afferma ancora il consigliere comunale - ho potuto verificare e documentare, fotograficamente, che la struttura è in grave stato di abbandono e preda dell'incuria. Ho appurato che la porta del magazino che custodisce i reperti era e continua ad essere,  incredibilmente, aperta. Non va certamente meglio con il prezioso e bellissimo giardino del Castello totalmente invaso dalle erbacce, mantenuto  in condizione di colpevole e gravissimo stato di degrado e in pericolo per possibili incendi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento