rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Decreto "Buona scuola", 230mila euro i fondi assegnati al Comune

L'assessore Principato: "I contributi andranno assegnati per lo più alle scuole infanzia paritarie, sia quelle di nuova istituzione, che quelle il cui funzionamento è stato avviato nell’anno 2020, mentre una quota di circa 33.000 euro è destinata per dare un contributo alle famiglie per le spese sostenute per la mensa scolastica"

Ammontano a quasi 230mila euro i fondi assegnati al Comune di Agrigento dal decreto "Buona scuola". I fondi ripartiti dalla Regione Siciliana ai Comuni dell’isola verranno utilizzati per i servizi alla prima infanzia, il 40% per implementare il personale degli asili nido comunali, in considerazione anche del pensionamento di personale comunale, anche tra gli educatori; mentre il 60% per l’erogazione di voucher a favore delle famiglie con bambini che frequentano asili nido, sia pubblici che privati, per sgravarli delle spese per rette scolastiche.

Ulteriori 215.521,21 euro sono stati assegnati per i servizi per le scuole dell’infanzia e sezioni primavera.

"Si tratta – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Gerlando Principato – di contributi che andranno assegnati per lo più alle scuole infanzia paritarie, sia quelle di nuova istituzione, che quelle il cui funzionamento è stato avviato nell’anno 2020, mentre una quota di circa 33.000,00 euro  è  destinata per dare un contributo alle famiglie per le spese sostenute per la mensa scolastica". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto "Buona scuola", 230mila euro i fondi assegnati al Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento