rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Criticità al Comune di Agrigento, Amico: "Indennità alle stelle? E' solo propaganda"

L'assessore al Bilancio fa chiarezza, ma anche fa sapere che da palazzo dei giganti non hanno voglia di "gettare la spugna"

Le condizioni in cui versano le casse del Comune di Agrigento, le criticità del caso e l’intervento di Giovanni Amico. “Non butteremo la spugna”. Queste le parole dell’assessore al Bilancio. “La situazione dei conti del Comune di Agrigento presenta importanti criticità  - dichiara Amico al ‘Giornale di Sicilia’ - che sono sinteticamente riconducibili come abbiamo sempre detto a vari elementi quali la difficoltà nell'incasso dei tributi, le continue riduzioni dei trasferimenti dallo Stato e dalla Regione, l'esistenza di un consistente contenzioso che genera passività potenziali e debiti fuori bilancio, ed altro ancora. Va detto - chiosa Amico -  però che le criticità di cui parliamo sono le criticità che questa amministrazione ha rilevato dopo i primi mesi dall'insediamento. Dissesto? Siamo di fronte al maturare di circostanze che avevamo previsto. Riteniamo però che la dichiarazione di dissesto sia una estrema ratio e non una "exit strategy" utile a sottrarsi dalla difficoltà e dalla responsabilità di amministrare un ente in difficoltà”.

E sulle indennità, Amico è stato chiaro: "L'indennità è determinata dalla legge ed infatti da oltre 15 anni il valore tabellare delle indennità per gli amministratori è fermo allo stesso livello. Quindi chi dice che questa è la giunta che ha alzato le indennità, o che questa è la giunta più pagata dice delle inesattezze che al meglio sono riconducibili a meri errori di somma, al peggio sono falsi attacchi propagandistici.  Farò un esempio: nel 2013, la giunta costava (con le indennità lorde già ridotte del 20 per cento) in un mese alle casse comunali oltre 22.500 euro. Nel 2016 invece la giunta è costata meno di 20.900 euro mensili. Non vi è dubbio che il tema della dimensione delle indennità debba essere oggetto di valutazione attenta da parte di chi amministra ancor più, in fase di definizione di un Piano che potrà comportare sacrifici. È del tutto ovvio però che occorre essere consapevoli del fatto che la risoluzione dei problemi delle finanze del Comune di Agrigento non può essere banalizzata al punto da essere ricondotta ad un taglio di indennità che non potrà che avere un valore simbolico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticità al Comune di Agrigento, Amico: "Indennità alle stelle? E' solo propaganda"

AgrigentoNotizie è in caricamento