Domenica, 1 Agosto 2021
Giorgio Bongiorno
Politica

Caos Girgenti Acque, i giovani di Italia Viva: "Silenzio politica è spaventoso"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Dopo la plateale operazione “Waterloo” ciò che resta è il caos più totale. Incertezza e timori per chiunque ha intrattenuto rapporti con “Girgenti Acque”, e un servizio che potenzialmente non può vedere giorni migliori. 

Le ultime vittime di questo massacro, a giorni dal totale azzeramento di una classe dirigente, restano sempre i cittadini, costretti a subire ancora per mesi una situazione di totale precarietà che non vede via di uscita.

Quasi come se si volesse far cambiare tutto affinché tutto possa non cambiare. Campione compromesso ed espulso, e assieme a lui tutti gli amici degli amici. E adesso? Vogliamo ancora una volta urlarlo ad alta voce: chi restituirà dignità e sicurezza a tutti quei cittadini in attesa di risposte? 

La questione “Girgenti Acque” non può essere questione di pochi o dei soli addetti ai lavori. Occorre nell’immediato dare risposta ai cittadini, dimostrando che lo Stato c’è ed è capace di porre rimedio davvero, nel più breve tempo possibile, a quanto di peggio questo territorio abbia mai visto.

E adesso smettiamola con lo pseudo stupore, ciascuno di noi ha una grande colpa: quella dell’aver desiderato e ricercato i frutti di quel sistema. Noi giovani non ci stiamo più, non ammettiamo la cultura del “implicati o neutrali”! Oggi si pone un grande problema di legalità, è spaventoso il silenzio di buona parte della classe politica!

Giorgio Bongiorno, coordinatore Italia Viva Agrigento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Girgenti Acque, i giovani di Italia Viva: "Silenzio politica è spaventoso"

AgrigentoNotizie è in caricamento