Palermo (Attiva): "Giunta e presidente si azzerino le indennità per aiutare le famiglie"

Nel 2018 l'ex consigliere e i membri dell'opposizione presentarono una mozione con cui chiedevamo l'azzeramento delle indennità di giunta e presidente del consiglio comunale

Nuccia Palermo

Zero indennità per sindaco, giunta e presidenza del Consiglio comunale per aiutare le famiglie agrigentine. La proposta arriva dall'ex consigliera comunale Nuccia Palermo, oggi in Attiva Sicilia, la quale chiede di applicare una mozione risalente al 2018 e votata all'epoca anche da alcuni consiglieri che sono adesso in maggioranza.

"Gli agrigentini hanno grandi aspettative da questa nuova amministrazione e forse è il caso che si cominci da alcune buone proposte che chi oggi governa la nostra città aveva avanzato quando ancora sedeva tra i banchi dell'opposizione. Parlo della richiesta di azzeramento delle indennità di sindaco (più di 5mila euro mensili), assessori e presidente del consiglio (3.600 euro mensili cadauno) destinando le somme ricavate  - continua Nuccia Palermo - alla costituzione di un fondo di aiuto alla popolazione in difficoltà. Una popolazione fatta di madri, di padri e di giovani che inermi assistono al tracollo delle loro attività e attorno ai quali si aggira minaccioso lo spettro dell’indigenza. Nel 2018 la sottoscritta e i membri dell'opposizione presentammo compatti una mozione con cui chiedevamo l'azzeramento delle indennità di giunta e presidente del consiglio comunale - continua -. Tra i firmatari di tale proposta figuravano l'attuale assessore Marco Vullo e l'attuale presidente del Consiglio Giovanni Civiltà, i quali hanno finalmente l'opportunità di dare attuazione alla loro stessa proposta rinunciando alle loro spettanze".

"Finalmente giunta e presidente del consiglio comunale - conclude la coordinatrice di Attiva - hanno l'opportunità di trasformare in fatti le proposte avanzate quando ancora erano all'opposizione e non ho ragioni di temere che gli attuali inquilini di Palazzo dei giganti cestinino una proposta partorita da loro stessi e che costituisce un atto di concreto aiuto verso la città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento