Rientri in massa dal Nord, Brandara sostiene la battaglia di Musumeci

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il Sindaco di Naro Maria Grazia Brandara ha scritto al Presidente della Regione Nello Musumeci per sostenerlo nella battaglia per scoraggiare gli arrivi in Sicilia dal Centro-Nord e da altri Paesi, in questo momento in cui tutti dobbiamo concorrere a mantenere alta la guardia contro la diffusione del Covid-9.

Maria Grazia Brandara sottolinea che l’art. 31 dello Statuto della Regione Sicilia prevede espressamente che “il Presidente della Regione può chiedere l'impiego delle forze armate dello Stato”.

Il Sindaco di Naro -nella lettera scritta a Musumeci- si dice rammaricata del fatto che “non sia stato mai concluso il lavoro avviato per la costituzione di un Corpo speciale di Polizia Amministrativa a tutela dei più significativi servizi ed interessi regionali”. Infatti, proprio questo Corpo oggi potrebbe essere impiegato per i controlli nei punti d’arrivo.

“Finita l’emergenza, si dovrà senz’altro ripensare all’opportunità -che oggi appare come necessità- di organizzare un Corpo di Polizia Regionale, ma oggi si pone urgente e indispensabile ottenere negli accessi dell’isola l’impiego delle Forze Armate dello Stato”- scrive ancora il Sindaco Brandara.

Riferendosi poi all’intervista rilasciata dal Presidente Musumeci a Lucia Annunziata, nel corso del programma Rai-3 “Mezz’ora in più”, Maria Grazia Brandara scrive a Musumeci: “Ho condiviso, come esponente delle Locali Istituzioni, ogni singolo passo delle Sue risposte, convincenti e rassicuranti, ma -com’è ovvio- tendenti a denunziare ogni sorta di rischio e/o pericolo che si annida nei variegati e molteplici contesti collegati al Covid-19”.

Indi, aggiunge: ”In particolare ho condiviso le preoccupazioni relative al rientro in massa e all’arrivo in Sicilia di più di trentamila persone (auto-registratesi negli ultimi dieci giorni nel website dedicato della Regione Sicilia e postesi in isolamento fiduciario), alle quali bisognerà senza dubbio sommare chissà quante altre migliaia di persone entrate nell’Isola e non auto-registratesi o, addirittura, non isolatesi come avrebbero dovuto”.

DICHIARAZIONE DEL SINDACO: “Ho voluto manifestare al Presidente Musumeci tutto il mio appoggio per le sue iniziative volte a frenare il rientro o l’arrivo incondizionato nella nostra isola di decine di migliaia di persone. Dobbiamo far sentire al Governo nazionale, in modo vieppiù forte e compatto, la voce del Presidente della Regione e quella dei Sindaci di Sicilia, di tutti i Sindaci.

Non ho quindi voluto perdere nemmeno un minuto di tempo ad associarmi alla richiesta di Nello Musumeci di impiegare in Sicilia i soldati dell’Esercito non soltanto per l’operazione “Strade sicure”, ma anche per destinare una parte di questi uomini ai controlli nei punti di arrivo. Ciò costituisce infatti un buon deterrente per scoraggiare gli arrivi e per consentire la limitazione dei passeggeri extra-regionali.”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento