Politica

Coronavirus, l'orgoglio di Musumeci: "Siamo la regione più sicura ma serve prudenza"

Il presidente della Regione, che parteciperà alla cabina di regia con il premier in vista della "fase due", sottolinea l'esigenza di "riaprire lentamente e gradualmente. Nessuno deve convincersi che la battaglia sia stata vinta"

Nello Musumeci

"Grazie alla politica del rigore e della fermezza siamo riusciti a mantenere i contagi a livelli bassi e ora siamo sostanzialmente la regione italiana più sicura. Dobbiamo riaprire lentamente e gradualmente, nessuno deve convincersi che la battaglia sia stata vinta". Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, a Rainews24.

Coronavirus, in Sicilia indice di contagio più basso d'Italia

Secondo Musumeci "Questo è il momento piuù vulnerabile ma dobbiamo riaprire e consentire alle imprese di tornare a lavorare nel rispetto delle regole". Il governatore nel pomeriggio parteciperà alla cabina di regia nazionale con il premier Giuseppe Conte, gli omologhi di Emilia e Lombardia Bonaccini e Fontana e alcuni sindaci tra cui quello di Bari, che è anche presidente dell'Anci, e di Roma per fare il punto sulla fase due. "Anche in Sicilia, come in ogni parte d'Italia - ha sottolineato Musumeci - il sistema produttivo si è fermato ma qui partivamo da una condizione di assoluta difficoltà: siamo al collasso e dobbiamo capire come sostenere le piccole, medie e grandi imprese, e come aiutare le famiglie. Ci incontreremo con il governo nazionale e vedremo quali sono le proposte di Roma. Vogliamo capire quante di queste risorse andranno al Mezzogiorno e alla Sicilia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'orgoglio di Musumeci: "Siamo la regione più sicura ma serve prudenza"

AgrigentoNotizie è in caricamento