rotate-mobile
Politica

Santo Stefano di Quisquina, il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Nell’adunanza del 26 maggio 2022 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato, entro i termini di legge, il Documento Unico di Programmazione ed il Bilancio di previsione 2022-2024, con voto favorevole dei consiglieri di maggioranza. I consiglieri del gruppo di minoranza si sono astenuti dalla votazione.
Il gruppo di minoranza, nel ringraziare per il coinvolgimento nella fase di stesura del Documento Unico di Programmazione e del Bilancio Comunale, ha motivato l’astensione mettendo in evidenza, ancora, la mancanza nella proposta di bilancio di una visione globale di sviluppo del territorio, pur riconoscendo nella programmazione in esame la presenza di primi timidi segnali in tal senso.
Il gruppo di maggioranza ha espresso apprezzamento sui contenuti del Bilancio di previsione, ribadendo la concretezza della proposta programmatica ed evidenziando che, nel particolare periodo di difficoltà causata dal protrarsi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, la stessa garantisce la copertura finanziaria di tutti i servizi erogati dal Comune ed in particolare di quelli correlati al diritto allo studio e all’assistenza alle fasce più deboli.
Il Sindaco Francesco Cacciatore ha infine rivendicato il percorso virtuoso intrapreso negli anni della sua amministrazione per il risanamento dei conti dell’Ente, evidenziando la significativa riduzione dei debiti fuori bilancio, delle spese legali per contenziosi e delle somme per la copertura di mutui. Rispetto allo schema di bilancio approvato dalla Giunta Comunale con delibera del 5 maggio 2022, è stato inserito in bilancio, su proposta dell’Ufficio di ragioneria, l’importo di € 18.714,00 derivante dal contributo straordinario riconosciuto al Comune di S. Stefano Quisquina con Decreto Legge n. 17/2022 recante “Misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali”. Oltre a detto importo è stata aggiunta la somma di € 10.000,00 elargita al Comune stesso dalla Società “Aquavera S.p.A.“, nuova proprietaria dello stabilimento
di imbottigliamento di acque oligominerali di contrada “Margimuto”, a titolo di contributo per interventi di miglioramento e manutenzione della rete idrica comunale. 

Prima di trattare le proposte riguardanti il DUP e il Bilancio di previsione, il Consiglio Comunale ha preso atto della validazione da parte della SRR ATO AG 11, pervenuta al Comune in data 25/05/2022, del Piano Economico Finanziario 2022 del Servizio per la gestione dei rifiuti solidi urbani già approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 del 27/04/2022. A detta presa d’atto è seguita l’approvazione all’unanimità della modifica apportata alle tariffe della tassa sui rifiuti approvate nella precedente seduta, che prevede la riduzione per le utenze non domestiche oggetto di chiusure o restrizioni in conseguenza dell’emergenza sanitaria, da compensare con la quota residua della somma assegnata nel 2021 al Comune ai sensi del D.L. 73/2021, pari a € 9.466,56. Tra gli atti propedeutici all’approvazione del DUP e del Bilancio di previsione, sono stati approvati, con voto favorevole della maggioranza, il Programma Biennale delle forniture e dei servizi per gli anni 2022 e 2023 e il Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2022-2024, con allegato l’elenco annuale dei lavori da realizzare nell’anno 2022; la minoranza, ritenendo detta programmazione poco ambiziosa, si è astenuta,
apprezzando anche in questo caso un’inversione di tendenza verso una programmazione più lungimirante.
Anche per detti Programmi sono state approvate all’unanimità le modifiche, proposte dell’Ufficio tecnico, agli schemi approvati dalla Giunta Comunale, riguardanti rispettivamente l’inserimento dell’acquisto di “Beni e forniture per la riqualificazione delle aree ludiche e sportive esistenti all’interno della Villa Comunale”, di importo di € 159.390,49, e la realizzazione dei “Lavori di manutenzione straordinaria e di recupero dell’Eremo della Quisquina per la fruizione dell’infrastruttura sociale e l’incremento dei servizi culturali”, di l’importo € 800.000,00, ai fini della partecipazione all’avviso pubblico dell’Agenzia della Coesione Territoriale per la presentazione di proposte da finanziare nell’ambito del PNRR.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santo Stefano di Quisquina, il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione

AgrigentoNotizie è in caricamento