rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Emergenza immigrazione a Porto Empedocle, Ersini: "Servono soluzioni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Giorno 19/03/2023 a Porto Empedocle si è tenuto un consiglio comunale con all'ordine del giorno la questione migranti. Ho voluto evidenziare alcuni aspetti. Lampedusa e Porto Empedocle... Due facce della stessa medaglia... Crocevia di un flusso migratorio continuo e disperato. Tragedie, disperazione e speranze.

Sono già arrivate migliaia di persone, alcuni scappano, altri attendono disperatamente che qualcuno li aiuti... Forze dell'ordine, Prefetto, croce rossa, associazioni e singoli cittadini, tutti uniti ad ascoltare quel grido d'aiuto.

A loro dobbiamo dire GRAZIE... e a pochi altri! Di sicuro non al Governo attuale che quando era in opposizione prometteva la risoluzione e invece adesso, risulta incapace di gestire una situazione di emergenza!

Porto Empedocle città a vocazione turistica non può diventare una città hotspot.

Siamo amareggiati e delusi per tutto ciò che sta succedendo a Porto Empedocle, la questione migranti è sfuggita di mano a tutti.  

Domenica, insieme al sindaco, e alle forze dei vigili urbani, che ringrazio siamo stati tutto il pomeriggio fino a sera a dare il nostro contributo alle forze dell’ordine e alla crocerossa, siamo stati testimoni di scene apocalittiche, è impensabile che nel 2023 si possa assistere a tale scempio.

Abbiamo assistito a gente che scappava per andare a cercare acqua e cibo, vedere essere umani ammassati e disperati è stato uno shock, non vogliamo più stare zitti ed essere complici di queste azioni disumane, con condizioni igienico sanitarie precarie, non si può sacrificare una zona d’Italia facendola diventare zona off-limit.

Un grazie va alla popolazione empedoclina, ai commercianti, a tutti coloro che hanno teso la mano e hanno aiutato con cibo, acqua vestiti, biberon e altro, dimostrandosi come sempre un popolo accogliente.

Ma Porto Empedocle non può essere terra di nessuno, stiamo aspettando con ansia che qualcuno si muova dall’alto, in modo da poter contrastare quelle pratiche di sfruttamento di un business umanitario da sgomento che vanno contrastate e che noi non condividiamo sicuramente.

L’Italia, la Sicilia, Porto Empedocle, deve essere tutelata, questa politica di ripartizione è fallimentare;

Porto Empedocle non può diventare un ghetto, non può diventare una città hot-spot, crediamo nell’accoglienza, ma con criterio e senza rischi. Si deve garantire l’incolumità dei cittadini e del territorio.

Facciamo un appello al governo nazionale e alla presidente Meloni, affinchè, come è stato fatto a Lampedusa vengano a visitare nell’immediato Porto Empedocle portando con sé delle soluzioni.

Lanciamo un ulteriore appello a tutti i nostri rappresentanti Agrigentini, di opposizione e di maggioranza, che siedono sugli al Governo nazionale e All’Ars: Calogero Pisano, Ida Carmina, Giovanna Iacono, Angelo Cambiano, Michele Catanzaro, Roberto Di Mauro, Giuseppa Savarino, Riccardo Gallo, Margherita La rocca Ruvolo, Carmelo Pace, Serafina Marchetta;

Porto Empedocle abbia sostegno, una risposta e una soluzione immediata concreta a questo susseguirsi di fatti.

Ci sta sfuggendo di mano il futuro dei nostri figli e il governo non può far finta di nulla.

Cosi facendo, abbandonandoci al nostro destino, stiamo bruciando tutti i sacrifici fatti per far diventare Porto Empedocle un paese a vocazione turistica.

Chiediamo interventi forti che non lascino la nostra città a dover fronteggiare da sola la migrazione proveniente dal continente africano.

Certi che ai doveri della solidarietà vanno affiancati quelli della sicurezza sanitaria e dell’ordine pubblico, speriamo in un intervento risolutore dal Governo Nazionale che garantisca la nostra comunità, divenuta ormai non soltanto confine d’Italia ma anche di un’Europa che ci fa sembrare sempre più l’ultima provincia, di un impero occidentale lontano dai bisogni della gente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza immigrazione a Porto Empedocle, Ersini: "Servono soluzioni"

AgrigentoNotizie è in caricamento