Bilancio di previsione, Iacolino-Falzone: "Giunta non dialoga con i consiglieri"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Quando si conclude l'esercizio finanziario senza che sia avvenuta l'approvazione del bilancio di previsione 2016-2018, la responsabilità è della giunta comunale che ha sostanzialmente agito in assenza del doveroso dialogo istituzionale con il Consiglio a cui spetta tale competenza su proposta dell'amministrazione comunale". Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali Giorgia Iacolino e Salvatore Falzone

"È questo il rilievo sul metodo della giunta Firetto fin qui incapace di costruire una vera cooperazione con il Consiglio comunale. Sul merito-come ha osservato il Collegio sindacale con le sue numerose osservazioni-restano dubbi sull'esigibilità  di  taluni crediti, sulla coerenza del piano degli investimenti,non è definita la consistenza dei debiti legati al contenzioso e non sono precisate le azioni correttive per riequilibrare i conto del comune".

"Per tali ragioni non si può approvare un Bilancio di previsione che evidenzia costi e non traccia una via per il futuro della città. Al sindaco Firetto suggeriamo una guida più aperta e meno vaporosa. Vogliamo contribuire a migliorare la città con i fatti e senza ipocrisie, e con una opposizione responsabile e costruttiva che il sindaco di Agrigento farebbe bene a prendere seriamente in considerazione".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento