Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Consiglio comunale, il gruppo della Lega potrebbe crescere

Il passo avanti di Pietro Vitellaro, che nel frattempo è oggetto di pesanti critiche da parte di moltissimi, potrebbe aprire la porta ad altri cambi di casacca a meno di due mesi dalle elezioni

Il Consiglio comunale

Sarà stata la brutta sconfitta che ha, di fatto, portato sull'orlo dell'estinzione la presenza del "Firettismo" dal dibattito politico cittadino. Sarà la necessità avvertita di nuove prospettive. Saranno ragionamenti tornacontistici politici, ma quel che è certo è che nelle prossime settimane altri cambi di schieramento e partito si dovrebbero registrare in aula "Sollano".

Il primo a rompere gli indugi pubblicamente è stato Pietro Vitellaro, ex Udc, una "vita" politica al fianco dell'ex sindaco che invece ha adesso "pugnettato" (non si possono più stringere le mani, non lo consente il Covid) con Matteo Salvini e la Lega. Un passaggio di gruppo che ha suscitato numerose polemiche, anche aspre, con centinaia di elettori, conoscenti e amici che hanno criticato la scelta di quello che fino a ieri era capogruppo di Agrigento Cambia manifestando sconcerto e delusione. Certo è che durante la campagna elettorale gli animi non sono stati mai sereni dentro le liste dell'oggi consigliere Lillo Firetto e la sconfitta bruciante registrata già al primo turno non ha migliorato le cose.

Pietro Vitellaro lascia il civismo e passa con la Lega: "Esperienza superata"

Così, pare, altri due consiglieri di opposizione sarebbero adesso pronti ad attraversare il Po per andare alla corte di Salvini e di Annalisa Tardino sebbene pare che sul tavolo ci siano richieste chiare di ruoli politici per il prossimo futuro. La Lega, come noto, non ha oggi un posto in Giunta perché - si disse - l'apparentamento al ballottaggio era più che altro di "facciata" per riunire un centrodestra acciaccato che aveva necessità di dimostrarsi vincente. Discorso diverso si potrebbe dover fare, forse, se la Lega consegnasse una maggioranza praticamente "bulgara" a Micciché. 

Il tavolo delle trattative è comunque ancora in corso. Certo è che comunque nelle settimane i consiglieri comunali di area Firettiana che sono andati a parlare con il sindaco oggi sono numerosi e in pochi sono intenzionati a cinque anni di marginalità in aula Sollano.

Mourir pour des idées, cantava Bressens, mais de mort lente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, il gruppo della Lega potrebbe crescere

AgrigentoNotizie è in caricamento