rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Politica

Consiglieri d'opposizione all'attacco del sindaco: "Revocare incarichi a Rosso e Lumera"

Giuseppe Picone, Angelo Vaccarello, Marco Vullo e Gerlando Gibilaro hanno hanno chiesto all’Ufficio di presidenza del Consiglio che la proposta venga discussa in Aula Sollano

È polemica in Consiglio comunale per gli incarichi a due consulenti del sindaco Lillo Firetto. I consiglieri di Aula Sollano Giuseppe Picone, Angelo Vaccarello, Marco Vullo e Gerlando Gibilaro hanno chiesto all’Ufficio di presidenza del Consiglio e ai presidenti dei gruppi consiliari che nel prossimo Consiglio comunale venga inserito all’ordine del giorno la richiesta di revoca in autotutela degli incarichi fiduciari a Lorenzo Rosso e Daniela Lumera.

“Il Comune di Agrigento – scrivono i consiglieri comunali in un comunicato stampa - in persona del sindaco pro - tempore Firetto, con propria determinazione sindacale n. 95 dell’1 luglio 2015 provvedeva all'affidamento dell'incarico a titolo di portavoce al dottor Lorenzo Rosso per il periodo di mesi uno e a titolo gratuito”.

“Prima che scadessero i fatidici trenta giorni della determinazione, - proseguono i consiglieri - la giunta comunale emanava un’ulteriore deliberazione n. 93 del 20 luglio 2015, con all'oggetto: ‘Spesa portavoce Sindaco impegna la somma di 8.835 euro per il periodo agosto-dicembre 2015, compresi gli oneri fiscali e previdenziali a carico dell'Ente’. Dopo il predetto oneroso impegno di spesa del 20 luglio 2015, lo stesso sindaco, il giorno dopo, con un’ulteriore propria determinazione sindacale, la n. 107 del 21 luglio 2015, nomina, per tutta la durata del mandato politico-amministrativo lo stesso dottor Lorenzo Rosso, con un impegno di spesa appunto di 1.500 euro lordi mensili”.

“Con altra propria determinazione sindacale n.108 sempre del 21 luglio 2015, come se le casse del Comune di Agrigento versassero in una situazione di manifesta floridezza, - aggiungono i consiglieri - , conferisce un ulteriore incarico, (per la modica somma di 15.435 euro per 5 mesi), all’ingegner Daniela Lumera, quale tecnico-informatico, (nonostante il comune di Agrigento fosse già dotato di tale figura) inserendola all'Ufficio del proprio staff, stipulando con Ella apposito contratto individuale di lavoro, per 36 ore settimanali”.

“Considerato e accertato che, l'abnorme massa debitoria del Comune di Agrigento impone all'Ente e alla collettività Agrigentina di versare lacrime e sangue”, i consiglieri chiedono, dunque, “le revoche degli incarichi ai professionisti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglieri d'opposizione all'attacco del sindaco: "Revocare incarichi a Rosso e Lumera"

AgrigentoNotizie è in caricamento