menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Confini Favara-Agrigento, parla Antonio Valenti

Confini Favara-Agrigento, parla Antonio Valenti

Confini Favara-Agrigento, parla Antonio Valenti

L'ex presidente della commissione Confini territoriali riapre il discorso in occasione del...

In questi giorni a Favara si parla incessantemente della questione dei confini territoriali con Agrigento. Anche se la storia della piaga sociale di alcuni favaresi che vivono in territori agrigentini è molto vecchia. Il problema diviene tale solamente in campagna elettorale. Stavolta a riaprire il discorso ci ha pensato il 15esimo censimento favarese.

In realtà poche persone conoscono il problema alla radice. Per questo motivo siamo andati ad incontrare una persona che ha lavorato 9 anni a “fari spenti” per risolvere il problema della cosiddetta “Favara ovest” e di “Contrada Saracena” ovvero Antonio Valenti. Quest’ultimo è stato presidente della commissione Confini territoriali durante l’ultima la legislatura Russello.

Valenti ci spiega che per iniziare ad intavolare una trattativa con Agrigento, il primo passo è stato quello di risolvere la cosiddetta “questione di Aragona”. All’interno di quest’ultimo paese ci sono dei territori di Favara abitati ovviamente da persone di Aragona. Questo crea un imbarazzo sociale tale e quale a quello dei nostri concittadini di Favara ovest e contrada Saracena. Per questo motivo si è trovato un accordo: Favara cedeva quei territori ad Aragona, ed acquisiva in cambio parte della loro zona industriale. L’accordo si era praticamente concluso con le delibere di entrambi i Consigli comunali.

“La volontà della nostra commissione - afferma Valenti - era quello di cedere i territori che si sarebbero ottenuti dal comune di Aragona ad Agrigento con l’aggiunta di altri nostri terreni adiacenti, per chiudere il problema di 400 famiglie favaresi”. Così Agrigento ha deciso di fare degli accertamenti. La preoccupazione della città era probabilmente quella di perdere diversi residenti che pagano le tasse e vivono nella città di Agrigento. Ma già da allora Valenti assicurava “che i favaresi che risiedono nei territori oggetto dello scambio sono residenti a Favara”.

Agrigento, in realtà chiede a Favara i terreni limitrofi all’ospedale. La commissione Confini territoriali, pur di sistemare la questione, era pronta a cedere quei territori, ma ad una condizione: quella di non interrompere la corsa della circolare gestita dai fratelli Patti verso l’ospedale. Infatti, la legge prevede che le linee di trasporto urbano devono ricadere nel comune dove si effettua il servizio. La commissione non poteva privare Favara di tale importante servizio, ed ha invitato la commissione agrigentina a  trovare una soluzione. Secondo Valenti “la relativa commissione agrigentina non ha intenzione di confrontarsi con l’odierna commissione consiliare favarese, sulla precedente proposta avanzata dalla commissione da me presieduta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento