Consiglio comunale: su commissioni e presidenze ancora tutto in alto mare

La maggioranza dovrebbe giocare con la forza dei propri numeri, imponendosi alla giuda dei centri più nevralgici

Aula "Sollano"

Di tempo ce n'è ancora moltissimo: una settimana è letteralmente un'era geologica in politica. In realtà tuttavia le manovre connesse alla distribuzione delle presidenze delle Commissioni e degli incarichi della presidenza del Consiglio comunale sono di fatto non bloccate, ma estremamente a rilento.

Ci sono alcune certezze, come abbiamo raccontato nei giorni scorsi: la poltrona più in alto di aula "Sollano" spetterà a Forza Italia - fatto noto dal giorno dell'apparentamento -, così come le commissioni più rilevanti saranno come Bilancio e Lavori Pubblici andranno Cencellianamente alle formazioni di maggioranza. Vae victis, guai a i vinti, del resto. I numeri in aula, salvo capovolgimenti, consentono infatti di imporre le decisioni, e il clima della campagna elettorale non porterà certamente ad essere misericordiosi.

Eppure, appunto, è tutto fermo, per quanto da più parti dicano che in fondo le questioni di aula "Sollano" si risolvono e finiscono dentro l'aula senza l'impegno diretto dei partiti, che al massimo si possono interessare della presidenza appunto o degli assessorati, partita quest'ultima già chiusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento