Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Delisi (Cambiamo): "A Comitini aumentate al massimo le indennità"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie
Teresa Delisi, ex consigliere comunale di Comitini ed esponente del Partito Cambiamo con Toti, interviene in merito alla paradossale situazione che sta attraversando il Comune amministrato dal Sindaco Nino Contino.
Circa tre mesi fa, dichiara Teresa Delisi, la sottoscritta e alcuni colleghi consiglieri non votammo l'aumento dell'addizionale irpef voluta a tutti i costi dal Sindaco, in quanto convinti che tale soluzione non avrebbe fatto altro che aggravare la già delicata situazione economica dei nostri concittadini.
A questa nostra decisione, seguì un vero e proprio atto d'accusa, perpetrato dal Sindaco attraverso un post sui social network, nei confronti dei consiglieri che si opposero al suo volere e che a suo dire avrebbero potuto causare gravi conseguenze per le finanze del Comune. Poco dopo, i consiglieri di maggioranza che espressero voto favorevole all'aumento dell'addizionale, si dimisero in massa, senza una vera e propria logica e causando di fatto il Commissariamento del Consiglio Comunale.
In quell'ultimo Consiglio Comunale, la sottoscritta ed altri consiglieri proposero al Sindaco, l'azzeramento della sua indennità ,di quelle dei membri della giunta e la contrazione delle indennità dei dirigenti come segnale positivo e fattivo contributo alla stabilizzazione dei contrattisti ed alla diminuzione del disavanzo. La risposta alle predette proposte fu una semplice riduzione del 30% dei vari compensi.
Orbene, a distanza di soli tre mesi, attraverso delle delibere comunali, veniamo a conoscenza dell'aumento fino al massimo consentito dalla legge, del compenso di Sindaco, Giunta ed indennità dei Dirigenti, calpestando in tale modo i grossi sacrifici richiesti ai cittadini con l'aumento della tassazione e agli operai comunali ai quali sono state ridotte le ore settimanali.
Un comportamento quello sopra descritto, che ha ucciso la democrazia, non essendoci più un Consiglio Comunale in rappresentanza del popolo e che umilia i cittadini relegandoli a spettatori inermi di uno spettacolo indegno con attore protagonista un solo uomo ed il suo Ego.
Alla luce di ciò, conclude Delisi, comunico alla cittadinanza di essere già a lavoro assieme ad altri amici, per costruire un futuro migliore e ridare dignità a Comitini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delisi (Cambiamo): "A Comitini aumentate al massimo le indennità"

AgrigentoNotizie è in caricamento