Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Favara

Lega, è "scontro" politico fratricida sull'asse Favara-Agrigento

Prima la presa di posizione del capogruppo in consiglio comunale Palermo, subito stroncata dal circolo della città dell'Agnello pasquale che grida allo sconfinamento

"A seguito della dichiarazione odierna della signora Nuccia Palermo, da poco entrata a far parte della Lega e per cui oggi ricopre il solo ruolo di capogruppo nel Consiglio comunale della città di Agrigento, i leghisti del Comune di Favara si ritengono sconcertati ed indignati dalle parole che la stessa ha emanato pubblicamente a tutte le redazioni giornalistiche".

Nuccia Palermo chiama il sindaco Anna Alba 

E' una reazione durissima, forse anche inattesa, quella che il Circolo della Lega di Favara ha dedicato ad una nota del consigliere Palermo diffusa questa mattina con la quale la stessa chiedeva un incontro al sindaco Anna Alba sul futuro della cittadina da lei amministrata. Una richiesta che è stata vista come un vero e proprio sconfinamento di competenze, tanto che il circolo parla di "un comunicato non degno del partito Lega Salvini premier, che ad oggi, ricco di consensi, risulta essere tra i più corretti e regolamentati al suo interno da una gerarchia ben precisa e stabilita, anche in Sicilia, dal senatore Stefano Candiani, commissario unico. Speriamo che il sindaco di Favara - concludono -, non si pieghi a questi giochi avidi di potere e consensi, e che si preoccupi esclusivamente del nostro paese che, come già detto più volte, ancora oggi versa in condizioni gravose".

Uno scontro fratricida? In realtà ci somiglia abbastanza, per quanto l'uscita di Palermo (che in effetti è capogruppo - anche se è anche l'unica consigliera di questa lista - ma in un comune diverso) non è del tutto inaspettata. Al suo fianco, nella veste di "consigliori" c'è infatti il favaresissimo Diego Romeo, che partecipò attivamente alla campagna elettorale del candidato Marco Marcolin e che è rimasto in questi anni nell'area Salviniana, senza però avere ad oggi un incarico ufficiale.

Dopo la pubblicazione del nostro articolo è giunta in redazione una replica da parte del medesimo circolo. 

La reazione

"Il Circolo Lega Favara - si legge - smentisce pubblicamente che vi sia in essere una guerra fratricida interna - come scritto nell'articolo precedente dalla Vs. egregia Redazione - e comunica altresì e puntualizza che gli stessi, come la maggior parte dei Leghisti su tutto il Territorio, rispettiamo, come già descritto, la gerarchia interna, lavorare insieme ad un progetto comune. Il resto non troverà spazi ulteriori".

Sarà. Eppure a leggere quanto scritto ("comunicato non degno", "sconcertati e indignati") eccetera, non sembrava esattamente un invito a prendere il the con i pasticcini, bensì una sconfessione pubblica e, se si vuole, irrituale in un dibattito interno tra esponenti politici del medesimo schieramento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega, è "scontro" politico fratricida sull'asse Favara-Agrigento

AgrigentoNotizie è in caricamento