Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Recovery fund e piano Marshall, Di Maio a Casteltermini: "Tutti vogliono mettere le mani sopra i soldi"

Il ministro degli Esteri: "Abbiamo messo 2 miliardi di euro sulla possibilità per le imprese di produrre qui o di tornare in patria, assumere lavoratori in Italia e allo stesso tempo esportare il made in Italy in tutto il mondo"

 

"In questo momento storico i sindaci saranno fondamentali per il nostro Paese, abbiamo di fronte 209 miliardi di euro da spendere del Recovery fund. Soldi che servono a creare lavoro sul territorio, per aprire cantieri, per digitalizzare i servizi pubblici che significa meno burocrazia, per limitare l'impatto ambientale delle nostre città, per cominciare finalmente a garantire dei diritti sociali adeguati". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio a Casteltermini per la campagna elettorale al candidato sindaco Filippo Pellitteri. "Questi 209 miliardi di euro li dovremo spendere bene. Vedo che da quando ci sono questi soldi in ballo, da quando ci sono più soldi in Italia del piano Marshall per la ricostruzione post-Covid tutti vogliono metterci su le mani", ha aggiunto. 

"Stiamo lavorando ad un grande piano per il made in Italy, si chiama 'Patto per l'export. Per anni abbiamo visto andare via le imprese e lasciare i lavoratori in mezzo alla strada, adesso abbiamo messo 2 miliardi di euro sulla possibilità per le imprese di produrre qui o di tornare in Italia, assumere lavoratori in Italia e allo stesso tempo esportare il made in Italy in tutto il mondo perché è giusto che sia così. Gli forniamo manager, soldi per andare sui mercati stranieri, gli permettiamo di portare le bellezze di questo territorio sugli scaffali e sulla tavola di tutto il mondo. E questo significa creare più occasioni di lavoro qui". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Casteltermini dove si trova per presentare il candidato sindaco Filippo Pellitteri del Movimento Cinque Stelle. Piazza Duomo, a Casteltermini, è piena di simpatizzanti. 

Amministrative, Di Maio a Casteltermini: "I tunisini non hanno alcun diritto di venire in Italia"

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, con al fianco il candidato sindaco di Casteltermini, Filippo Pellitteri, dopo il comizio si è spostato in un bar di piazza Duomo per ascoltare le istanze dei castelterminesi e prendere un caffè. Accanto a Di Maio, anche il deputato di Agrigento Michele Sodano e il vice ministro alle Infrastrutture e Trasporti Giancarlo Cancelleri. "Il Movimento, in questo momento, dovrebbe dedicarsi a sostenere i candidati sindaco perché molti nostri candidati ce la stanno mettendo tutta per arrivare al risultato di governare i territori - ha aggiunto Di Maio - Io personalmente mi spenderò al massimo, come ho sempre fatto, per sostenere i nostri candidati e per fare in modo che il Movimento dopo questa tornata di Comunali possa avere nuovi sindaci in Italia".  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento