Caso ponte Morandi, Borsellino: "Firetto coinvolga l'intero consiglio comunale"

L'esponente di Aula Sollano: "Bene il tavolo tecnico ma si inviti anche l'amministrazione di Porto Empedocle". Iacolino e Falzone: "Ora un sussulto di orgoglio"

Salvatore Borsellino

"Il 22 maggio abbiamo chiesto un consiglio comunale aperto alla deputazione regionale e nazionale per affrontare il caso del ponte Morandi. Adesso apprendiamo che il sindaco di Agrigento Calogero Firetto ha fissato per il 7 settembre un tavolo tecnico con gli enti interessati. Approviamo la scelta ma riteniamo che debba essere coinvolta anche l'amministrazione di Porto Empedocle". Lo dice il consigliere comunale Salvatore Borsellino.

"Siamo certi che Firetto - aggiunge - coinvolgerà l'intero consiglio comunale che rappresenta tutti gli agrigentini".

Giorgia Iacolino e Salvatore Falzone, invece, commentano: "Dopo l'abbattimento del ponte Petrulla, che portava rapidamente a Favara, e la chiusura di larghi tratti del ponte Morandi, serve un sussulto di orgoglio delle amministrazioni coinvolte per recuperare il tempo perduto ed assicurare una viabilità rapida e snella per arrivare e muoversi ad Agrigento, anche con percorsi alternativi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento