rotate-mobile
Politica Racalmuto

Caro energia, Pagliaro scrive ai ministri Cingolani e Franco e invita i sindaci della provincia ad alzare la voce

L'ex presidente del Consiglio comunale chiede un intervento strutturale per aiutare famiglie, imprese, attività commerciali, titolari di partita Iva e anche i Comuni alle prese con gli eccessivi costi di luce e gas

L’ex presidente del Consiglio comunale di Racalmuto, Sergio Pagliaro, scrive ai ministri Cingolani e Franco invitando tutti i sindaci della provincia di Agrigento a farsi sentire per dire “no” al caro energia che continua a rendere la vita difficile a famiglie e imprese.

Pagliaro chiede un intervento strutturale per venire incontro agli eccessivi costi che mettono in difficoltà tutte le categorie, anche i titolari di partita Iva e i Comuni. 

“La notizia dei rincari di luce e gas - dice Pagliaro - ha generato un vero e proprio allarme tra la popolazione che protesta energicamente e chiede l'immediato abbattimento degli aumenti. I Comuni subiranno notevoli aumenti in special modo per l'illuminazione pubblica. Racalmuto, ad esempio, spende per  l'illuminazione pubblica e gli edifici comunali circa 600.000 euro all'anno. L'aumento previsto ammonterebbe a 240.000 euro e sarebbe un costo insostenibile per le casse comunali che andrebbero in default. Ho raccolto le lamentele dalle famiglie, dalle fasce più deboli e da tutte le attività titolari di partita Iva presenti su Racalmuto. Ma invito tutti i sindaci della provincia di Agrigento, territorio economicamente molto depresso, ad attivarsi in tal senso e in favore delle nostre popolazioni facendo sentire la loro autorevole voce”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro energia, Pagliaro scrive ai ministri Cingolani e Franco e invita i sindaci della provincia ad alzare la voce

AgrigentoNotizie è in caricamento