Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Pullara attacca l'Asp: "Non c’è categoria che non venga interessata da una evidente mala gestio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Di recente è stato pubblicato un avviso per la formulazione di graduatorie e conseguente reclutamento di personale di varie figure professionali tra cui quella di n. 5 educatori. Proprio in relazione a questa categoria professionale, i requisiti richiesti per la selezione in questione, appaiono illegittimi perché non previsti dalla normativa vigente – recrimina l’On. Pullara, vicepresidente della Commissione Sanità all’ARS.
Quanto considerato risulta ben più evidente dalla richiesta di adeguamento che l’Associazione Pedagogisti ed Educatori Italiani (APEI) mediante il suo Presidente Regionale ha fatto pervenire direttamente al Commissario straordinario dell’ASP di Agrigento, Dott. Zappia, in cui è evidenziato come la figura dell’Educatore professionale comprende sia la categoria del socio-sanitario, che quella del socio-pedagogico e che è illegittima non prevedere tra i requisiti richiesti il conseguimento della classe di laure L-19 in Scienze dell’educazione e della formazione.
Sembra proprio mancano le basi per redigere un avviso di selezione del personale – ribadisce l’On. Pullara – sinonimo che non si è nemmeno capaci di ricoprire certi ruoli che comportano competenze e richiedono determinate responsabilità.
Addirittura viene richiesta l’iscrizione al relativo Albo professionale per lo svolgimento della professione  di educatore socio pedagogico, quando è la normativa vigente che disciplina le “Professioni non organizzate in ordini e collegi” a non richiederla per lo svolgimento dell’attività.
Chissà se l’Assessore alla Salute si accorga che mancano determinati requisiti anche al Commissario Zappia e proceda, finalmente, a rimuoverlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pullara attacca l'Asp: "Non c’è categoria che non venga interessata da una evidente mala gestio"

AgrigentoNotizie è in caricamento