Bollette di conguaglio dell'acqua retroattive, Zicari: "Aumento illegittimo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Egregio Presidente, la presente per chiedere di essere audite sul tema dell'invio di bollette di conguaglio dell'acqua retroattive ad Agrigento.

N.q di Consiglieri Comunali chiediamo di esporre agli Onorevoli Commissari della IV Commissione, alla presenza dei vertici dell'Ati e della gestione commissariale del gestore del servizio idrico, Girgenti acque S.p.A, le nostre perplessità in merito alla delibera dell' Ati n. 1 del 16 Febbraio 2021, con la quale l' Assemblea autorizza l'invio di conguagli retrottivi (a partire dal 1/1/2019) applicando nuove e più onerose tariffe.

Invero si precisa che il termine "conguaglio" è inappropriato, in quanto con l'invio di queste bollette non si rilevano i consumi realmente effettuati, ma si  autorizza il "ricalcolo"  del costo dei consumi già rilevati negli ultimi due anni con tariffe più onerose.

Ritenendo assolutamente illegittimo l'aumento retroattivo del costo di un serizio già erogato e corrisposto, preghiamo di adottare ogni mezzo in Vostro potere per annullare questa deliberazione che nei fatti espone l'ente al rishio soccombenza in giudizio, oltre a vessare il cittadino/utente. 

In ogni rapporto contrattuale il costo di un servizio viene stabilito Prima dell'utilizzo. Pensare di aumentare unilateralmente e retroattivamente il costo di un servizio già effettuato e pagato è veramente "curioso".

Pertanto al fine di tutelare i diritti dei nostri concittadini le chiediamo di essere auditi.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento