Politica Grotte

Bilancio di previsione: fondi per politiche sociali, sicurezza e cultura

Il Consiglio comunale di Grotte ha approvato la delibera con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza

S’è scelto di privilegiare i fondi destinati alle politiche sociali, alla sicurezza e alla cultura. Con l’approvazione di due emendamenti, proposti dai consiglieri di maggioranza, sono stati però anche appostati i finanziamenti ricevuti per l’avvio dei cantieri di lavoro e il contributo ricevuto dal “Comieco” per il supporto alla raccolta differenziata.

Sono improntati ai criteri di economicità e di massima correttezza sul fronte delle entrate e delle spese, il bilancio di previsione 2018-2020 e il documento unico di programmazione che sono stati approvati dal consiglio comunale di Grotte.

L'assemblea, convocata dal presidente Angelo Carlisi, ha approvato la delibera con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza. Prima della votazione finale del bilancio, l’aula ha, appunto, anche approvato due emendamenti proposti dai consiglieri di maggioranza: quelli con i quali sono stati appostati in bilancio i finanziamenti ricevuti per l’avvio dei cantieri di lavoro e il contributo ricevuto per il supporto alla raccolta differenziata.

“Il bilancio è stato approvato in tempi brevi, appena due mesi dopo il nostro insediamento, - ha spiegato, ieri, il sindaco di Grotte: Alfonso Provvidenza - dotando, pertanto, l’amministrazione del necessario strumento di programmazione che consente di uscire dalla gestione provvisoria che ha paralizzato le ordinarie attività gestionali. Si è voluto dare un’impronta di economicità al bilancio e di massima correttezza sul fronte delle entrate e delle spese, privilegiando – sottolinea il capo dell’amministrazione di Grotte - i fondi destinati alle politiche sociali, alla sicurezza e alla cultura”. La votazione del bilancio è stata preceduta dall’approvazione degli altri tre punti all’ordine del giorno: la verifica della quantità e qualità delle aree da destinare alla residenza, il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari e il programma triennale delle opere pubbliche 2018-2020.

La Giunta Provvidenza ha anche approvato il rendiconto del 2017 ed ha già individuato le opere da realizzare con i fondi dei cantieri di lavoro. “Oltre a individuare le opere necessarie da realizzare con i cantieri di lavoro – ha concluso il neo sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, - è stato anche avviato l’iter per la partecipazione a diversi bandi finanziati con fondi extracomunali”.

Con lo strumento finanziario in mano, adesso l’amministrazione Provvidenza può veramente iniziare a muoversi, uscendo dalla gestione provvisoria che ha paralizzato le ordinarie attività gestionali del palazzo di città e d’amministrazione del paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di previsione: fondi per politiche sociali, sicurezza e cultura

AgrigentoNotizie è in caricamento